SPS Italia 2022: dalle tecnologie alle prospettive

SPS Italia 2022 punta a tracciare le linee guida dell'evoluzione tecnologica possibile per il manufacturing, sempre snodo principale della digitalizzazione italiana

Industria 4.0

Per la sua prossima edizione 2022, SPS Italia ha deciso di focalizzarsi su tre macro-linee guida (persone, tecnologie, prospettive) che costituiscono anche il claim dell'edizione stessa. Idealmente a completare la "sigla" ufficiale SPS (Smart Production Solutions) per passare un messaggio che è incentrato sia, come è tradizione e logica, sulle soluzioni tecnologiche ma anche su una componente più soft fatta di persone, relazioni e, in un momento chiave per il rilancio nazione, prospettive.

Il comparto manifatturiero resta infatti snodo principale e osservatorio privilegiato della digitalizzazione italiana. Una constatazione confermata dalla solidità del settore: secondo i preconsuntivi di ANIE Automazione, l’automazione industriale nazionale ha registrato un’ottima ripresa dopo l’andamento negativo del 2020, recuperando nel 2021 i valori di fatturato e crescendo del 10% sul 2019. Il tutto, ha sottolineato Marco Vecchio, Segretario dell’Associazione, "malgrado il problema dell’approvvigionamento dei componenti e del caro materiali, che incidono negativamente sui margini e sulle consegne".

La solidità del comparto manufacturing si riflette nei buoni risultati anche di SPS Italia stessa. "Registriamo oltre il 90% di riconferme dall’ultima edizione, con un incremento dell’11% di espositori che per la prima volta saranno a SPS Italia. Una premessa incoraggiante per la fiera", ha spiegato in questo senso Donald Wich, Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia. L'evento resta quindi, per le imprese italiane, una importante occasione per aggiornarsi e agevolare la propria crescita.In sostanza, l'occasione per "incontrare le migliori imprese a cui rivolgersi per condividere idee e trovare le giuste competenze per il proprio contesto produttivo" - ha spiegato Marco Taisch, Presidente, MADE – Competence Center Industria 4.0 - in una fase del mercato in cui "sono necessarie maggiore efficienza produttiva, capacità nell'organizzazione della fabbrica, gestione corretta di un processo di digitalizzazione".

Parola alle tecnologie

Le tecnologie innovative per il manufacturing e le soluzioni che le impiegano al meglio sono ciò che, certamente e in primo luogo, le imprese vogliono vedere a SPS Italia. Per la precisione, all'interno dell'area tecnologica per eccellenza: District 4.0. Insieme a quelli più "storici" (automazione, robotica, meccatronica), due filoni in particolare avranno una loro rilevanza specifica: Additive Manufacturing e 5G.

La produzione additiva non ha bisogno di particolari presentazioni per le imprese italiane. Anzi, "le tecnologie additive hanno avuto un ruolo da protagonista nel settore industriale durante la pandemia, supportando un sistema produttivo resiliente e flessibile, rispondendo alle criticità della supply chain", ha spiegato Bianca Maria Colosimo, Professoressa Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano - MADE Competence Center I4.0. Oggi rilanciano il loro ruolo non solo dal punto di vista dell'efficienza produttiva ma anche da quello della produzione circolare e sostenibile.Più complessa la situazione del 5G, perché è proprio in questa fase che molte imprese manifatturiere italiane devono decidere come inserire il 5G nella propria strategia digitale. Le tecnologie e gli standard ormai ci sono, i prodotti che li sfruttano appieno però sono arrivati sul mercato in gran parte solo lo scorso anno. A questo punto, è nel breve-medio termine che nel manufacturing nazionale si giocano non tanto le sorti del 5G, che come complesso di tecnologie comunque si affermerà naturalmente, quanto le sue prospettive di adozione rapida.

"La vera rivoluzione portata dal 5G si vedrà sul mondo industriale, più che in quello consumer", secondo Giovanni Miragliotta, Professore associato e Responsabile Scientifico dell’Osservatorio 5G & Beyond del Politecnico di Milano. Anche se "sono pochi ancora i casi commerciali", le prospettive sono positive proprio perché le potenzialità del 5G "sono state già dimostrate nelle sperimentazioni portate avanti negli anni passati". Il fatto che le aziende del settore si siano mosse senza particolare fretta, insomma, potrebbe essere un vantaggio.

Sostenibilità e formazione

Oggi non si può parlare di produzione industriale senza trattare anche il tema della sostenibilità. SPS Italia lo farà in particolare con un Osservatorio realizzato in collaborazione con i partner ANIE Energia, Porsche Consulting e CIM 4.0. Si tratta di un’indagine che si è posta l'obiettivo di valutare il grado di diffusione e orientamento alle soluzioni sostenibili per l’industria. I risultati saranno presentati in fiera e i migliori progetti verranno premiati con un Award.Il punto qui, però, non è solo premiare i più meritevoli. Dare una dimensione agli sforzi dell’industria per avvicinarsi alla sostenibilità è fondamentale per capirne le implicazioni in uno dei settori più energivori. Durante la manifestazione di Parma, tra l'altro, ANIE Energia coordinerà uno sportello attraverso cui le imprese potranno avere informazioni e consulenza sulla trasformazione ecologica nell’industria.

Resta in primo piano anche il tema della formazione: se ne parla da tempo ma le imprese del manufacturing fanno ancora più fatica del dovuto a trovare risorse adeguatamente preparate. A Parma si vedranno alcuni dei progetti che SPS Italia porta avanti in questo senso. Come Lezioni in Fiera, tradizionale appuntamento dedicato al sostegno delle Università e degli Istituti Tecnici, con opportunità di incontro e confronto. E lo sportello Nuove Professioni, per le aziende che ricercano nuove professionalità. Appuntamento quindi a Parma, dal 24 al 26 maggio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Red Hat Summit Connect e Open Source Day

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Calendario Tutto

Feb 16
Commvault Connections on the Road | Milano
Mar 08
DIDACTA 2023: Omada SDN per il settore Education - 8/10 Marzo
Mar 22
IDC Future of Work
Giu 08
MSP DAY 2023 - 8/9 Giugno

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter