Logo ImpresaCity.it

DISC e Gruppo Lutech: cronaca da una acquisizione win-win

Nel bouquet di acquisizioni concluse dal Gruppo Lutech nel 2019, DISC rappresenta una realtà di riferimento tra i fornitori ICT per il mercato Finance, e non solo. Ascoltiamo visione e obiettivi per il 2020 dalla viva voce dei manager della realtà bergamasca.

A seguito del round di acquisizioni che ha visto protagonista il Gruppo Lutech nel 2019, DISC ha portato in dote solide competenze in ambito application management, con servizi e soluzioni verticali per il mercato Finance. Insieme a Finance Evolution, Enigen e Mediana, il system integrator e software house DISC renderà ancora più competitivo il Gruppo, grazie al capitale umano di oltre 180 persone e a una forte competenza del mercato di riferimento maturata in ben 35 anni di storia. 

DISC intende continuare a offrire servizi diversificati, dai progetti sistemistici a soluzioni applicative e sviluppi ad hoc, per molteplici mercati: dallo storico settore bancario – che rappresenta il 30% del fatturato dell’acquisita - al settore industriale, in particolare meccanico e chimico, al retail, alla pubblica amministrazione e sanità.  Ci siamo fatti raccontare dai manager dell’azienda bergamasca gli obiettivi per il 2020 e i dettagli di una partnership vincente per entrambi. 
tullio pirovano   lutechTullio Pirovano, CEO del Gruppo Lutech
Domanda: A seguito della finalizzazione dell’acquisizione di DISC da parte del Gruppo Lutech qual è il vostro scenario per il 2020? Il Gruppo Lutech è leader in Italia e player europeo nei servizi e soluzioni ICT, con un fatturato di circa 400 milioni e oltre 2500 professionisti,” risponde Gianroberto Donadelli, socio fondatore e amministratore delegato di DISC. “Oggi facciamo parte del Gruppo a tutti gli effetti, mantenendo comunque la continuità nei rapporti commerciali con i propri clienti. La crescita costante del fatturato aziendale e l’acquisizione di nuovi importanti clienti ci hanno spinto a mettere le nostre competenze a disposizione di un mercato più ampio. Da un punto di vista strategico, inoltre, era necessario un salto dimensionale, per servire un crescente numero di aziende ed enti del segmento Enterprise”, prosegue Gianroberto Donadelli.  Donadelli racconta l’evoluzione di DISC: “Dalle prime implementazioni per il mondo bancario, area che seguo direttamente, abbiamo approfondito tematiche di monetica (come pagamenti e compensazioni con carte bancarie) e soluzioni focalizzate sulla gestione dei patrimoni amministrati e gestiti, progetti di enterprise application integration e orientati all’evoluzione di sistemi legacy”. "DISC ha anche sviluppato dei prodotti trasversali, che hanno riscontrato un’elevata penetrazione nel mondo bancario: fra cui una soluzione per la gestione dei fondi pensione oggi posizionata fra le prime 3 del mercato italiano in termini di share”, aggiunge Donadelli. 

DISC è organizzata in altre due aree: sistemistica e applicativa. Diretta da Gianluca Celauro, l’area sistemi si occupa di realizzare progetti di infrastruttura IT chiavi in mano, dall’analisi delle esigenze del cliente al disegno del progetto, alla fornitura dell’hardware, software, servizi e supporto tecnico post vendita. Fanno parte dell’offerta l’aggiornamento o il disegno ex-novo di data center, progetti di rete, business continuity e disaster recovery, cybersecurity a 360 gradi, virtualizzazione client, con soluzioni on premise o in private cloud ospitate nel data center DISC.

Vendor hardware principale per queste soluzioni è Dell Technologies, cui DISC è legata da una partnership ormai ultra-decennale, anche se manteniamo comunque una divisione focalizzata su AS400.
È proprio questo il team che realizza la maggiore sinergia con il Gruppo Lutech”, commenta Gianluca Celauro. “Oggi l’area sistemi di DISC va a rafforzare la platform Lutech Technology, integrando l’offerta con un team preparato nei servizi gestiti 24x7 e quelli per la transizione verso data center ibridi e cloud multivendor”. 

L’area applicativa, guidata da Maurizio Riccardi, è focalizzata su sviluppi personalizzati e ingloba team specializzati su ambiti verticali: OOP (Object Oriented Programming), ERP e i team per le soluzioni open source e DevOps. Abbiamo sviluppato prodotti completi come un gestionale verticale per il settore chimico plastico in ambiente Dynamics Nav, soluzioni per fondi pensione e di assistenza, soluzioni per la gestione della governance, SaaS B2B/EDI; l’area inoltre si occupa di tutti i progetti di fatturazione elettronica e gestione documentale, di Dynamics CRM, sviluppo di database, Business Intelligence, portali collaborativi.  
donadelli riccardi celauroIl management DISC: da sinistra, Maurizio Riccardi, Direttore Area Applicativa; Gianroberto Donadelli, Amministratore Delegato; Gianluca Celauro, Direttore Area Sistemi
Domanda: Come si inserisce l’area applicativa di DISC nel Gruppo Lutech? La nostra divisione va ad arricchire il portafoglio dei Lutech Products, che realizza prodotti specifici per vertical industry; e amplia le competenze della platform Lutech Digital  offrendo un percorso di digital transformation data-oriented capace di migliorare la customer experience e il customer engagement; una trasformazione orientata al raggiungimento di obiettivi di business specifici attraverso l’unione di strategie, capacità di delivery e innovazione tecnologica” chiarisce Riccardi. 

Domanda: Quali sono i principali elementi di valore che un System Integrator può portare alle aziende? Donadelli risponde: “Il nostro compito è quello di realizzare soluzioni che incontrino le loro priorità di business, preservando gli investimenti IT fatti nel tempo ma rendendo i sistemi e le soluzioni più potenti e adatti ad affrontare le sfide del futuro: migliorare l’efficienza dei processi per ridurre i costi, rafforzare il rapporto con i loro clienti , aiutarli a rispondere alle nuove normative, evolvere i sistemi per migliorare la produttività e la sicurezza e supportare nuove applicazioni".

Domanda: Alla base dell’integrazione con il Gruppo Lutech c’è il desiderio di ampliare l’offerta di servizi e soluzioni rivolte ai vostri clienti: può dirci qualcosa di più su questo tema? Donadelli: “In particolare, complementari alla nostra offerta sono le soluzioni IoT & RFID, Fintech – come quelle di Finance Evolution – del Gruppo Lutech, oltre a quelle per la sanità digitale, ma non mancano le soluzioni trasversali con forte specializzazione sul customer engagement e e-commerce omnichannel, soluzioni big data e artificial intelligence applicate ai vari ambiti di interpretazione e fruizione dei dati, dal marketing alle vendite, dall’amministrazione alla produzione, soluzioni PLM e CAD. Il Gruppo Lutech ha inoltre a portafoglio prodotti rivolti a specifici mercati come il Broadcasting, l’Energy Trading Risk Management, il Billing – grazie a un’altra acquisita, Mediana -  e soluzioni parallele a quelle già offerte da DISC ma su tecnologie diverse”.  

Domanda: Un’ultima battuta per Tullio Pirovano, CEO del Gruppo Lutech: che valore ha in particolare l’acquisizione di DISC per voi? Oltre ad acquisire nuove competenze, servizi e soluzioni e a rafforzare il portafoglio ERP e CRM, con DISC aggiungiamo un tassello essenziale alla nostra offerta di soluzioni in grado di coprire il maggior numero di mercati verticali. La grande esperienza e conoscenza del mercato italiano del Finance, insieme alle certificazioni e alle competenze di sviluppo delle risorse di DISC, ci rendono particolarmente fiduciosi nell’approcciare un comparto che in questo momento si sta dimostrando particolarmente interessato a soluzioni Fintech”, conclude Tullio Pirovano. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 29/01/2020

Tag: lutech disc m&a

Speciali

Speciali

World Backup Day 2020

Webinar

Come abilitare il lavoro da casa… sicuro. Rischi, errori da evitare, regole da seguire