Logo ImpresaCity.it

Il software defined storage open source attento ai costi è targato SUSE

Basato su Ceph, SUSE Enterprise Storage 5.5 non richiede hardware proprietario costoso

Redazione Impresacity

Storage affidabile e a prezzi ragionevoli: è quello che promette SUSE Enterprise Storage 5.5, una soluzione di software defined storage intelligente basata sulla tecnologia Ceph che permette alle organizzazioni IT di trasformare l'infrastruttura storage enterprise e ridurre i costi, mettendo a disposizione una scalabilità illimitata. 

Le aziende sono oggi sottoposte a crescenti pressioni affinché diventino più agili ed economicamente efficienti, allo scopo di crescere, competere e sopravvivere”, sottolinea Gerald Pfeifer, vice president of Products and Technology Programs di SUSE. “Per alimentare il loro sviluppo devono fare leva sugli asset digitali e sulle informazioni che possiedono. SUSE Enterprise Storage permette di fare questo per mezzo di una soluzione storage di livello enterprise, accessibile e facile da gestire, che sfrutta le innovazioni open source senza bisogno di hardware proprietario costoso”. 

SUSE Enterprise Storage 5.5, basato sulla release Luminous di Ceph, mette a disposizione un ambiente storage altamente scalabile e ridondato con un singolo cluster unificato di software defined storage che fornisce storage a oggetti, a blocchi e a file. La soluzione è ideale per esigenze quali, tra le altre, bulk storage, compliance normativa, protezione dati, disaster recovery, applicazioni con file di grandi dimensioni, big data, storage per HPC, cloud storage e storage per macchine virtuali.

Inoltre, questa versione di SUSE Enterprise Storage vede miglioramenti relativi a prestazioni, stabilità e gestione, comprendenti openATTIC e OpenStack, che aiutano i clienti a ridurre i costi e a effettuare con tranquillità il deployment di storage enterprise open source su vasta scala. Da notare infine che è compreso anche il supporto di produzione di CIFS/Samba per Ceph, per ampliare ulteriormente la capacità di SUSE Enterprise Storage di servire gli ambienti diversi da Linux, in particolare Windows.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 09/10/2018

Speciali

Speciali

Check Point Experience 2019

Webinar

Non aprite quella mail… come e perché continuiamo, tutti, a cadere nella stessa trappola