Logo ImpresaCity.it

Un altro trimestre a doppia cifra per Lenovo

Migliora anche la redditività di tutte le business unit, confermando la validità delle scelte strategiche più recenti

Redazione Impresacity

Un primo trimestre più che brillante inaugura il nuovo anno fiscale di Lenovo. Che può continuare a guardare al futuro con ottimismo. Nel trimestre terminato il 30 giugno scorso, la società è infatti cresciuta a doppia cifra, con ricavi complessivi vicini ai 12 miliardi di dollari (11,91, per l’esattezza) e un incremento del 19 per cento su base annua. Si tratta, spiega Lenovo in una nota, del secondo trimestre consecutivo con crescita a doppia cifra. Non solo: la società ha anche registrato un utile lordo di 113 milioni di dollari, in crescita di 182 milioni rispetto all'anno precedente, con un miglioramento della redditività in tutte le business unit. Nel primo trimestre fiscale l'utile di Lenovo attribuibile agli azionisti è cresciuto a 77 milioni di dollari, in rialzo di 149 milioni anno su anno. L'utile base per azione nel primo trimestre fiscale è stato di 0,65 centesimi di dollaro.   

Fin qui i numeri, che vanno a confermare la validità della strategia di “intelligent transformation” inaugurata recentemente, con la creazione del nuovo Intelligent Devices Group (IDG), che ha combinato il Personal Computer e Smart Devices Group con il Mobile Business Group, quello dedicato agli smartphone. Ripensare il modo in cui queste business unit e i loro dispositivi interagiscono e influenzano i clienti, spiega la società stessa, ha portato Lenovo a una crescita dei ricavi a due cifre anno su anno del gruppo IDG, insieme a guadagni in termini di quota di mercato nei PC in ogni area geografica. In termini di unità, Lenovo è oggi il vendor con la crescita più rapida tra i primi cinque produttori di PC a livello mondiale, ed è tornata al primo posto nel mercato PC, secondo Gartner. Oltre al core business dei PC, Lenovo continua a investire nella crescita del proprio portafoglio di dispositivi intelligenti, tra cui quelli per smart home, smart office e dispositivi AR/VR.   

Anche per quanto invece riguarda il Data Center Group (DCG), Lenovo ha ulteriormente accelerato il suo slancio, riportando un altro trimestre di fatturato record a 1,6 miliardi di dollari: si tratta del terzo trimestre consecutivo di crescita a due cifre, con un aumento del 67,8% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. Questi risultati sono stati trainati dalla crescita in soluzioni di infrastrutture software-defined, nell’High Performance Computing e nei business AI (intelligenza artificiale) e Hyperscale. Anche le infrastrutture tradizionali hanno continuato a mostrare trend positivi e le soluzioni di storage flash hanno registrato una crescita del 42% su base annua. Infine, questo trimestre ha anche visto Lenovo diventare il primo fornitore mondiale di supercomputer nella lista TOP 500, per la prima volta, con 117 sistemi.   

"Mentre portiamo avanti con costanza la nostra strategia ‘a 3 ondate’, tutte le nostre business unit hanno visto solidi miglioramenti sia in termini di ricavi sia di redditività. Lenovo ha superato il punto di svolta ed è entrata in una fase di vera e propria accelerazione della strategia di trasformazione" ha sottolineato Yang Yuanqing, Chairman e CEO di Lenovo. "In futuro, vogliamo mantenere la nostra redditività leader del settore PC e la nostra crescita ‘premium to market’; riportare in forze il nostro business degli smartphone; fare del business del data center un motore di crescita e profitto sostenibile e continuare a investire in "Smart IoT + Cloud" e "Infrastructure + Cloud" per assicurarci risultati sostenibili a lungo termine."
Pubblicato il: 17/08/2018

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce