Huawei, il 5G detta il passo dell’innovazione

Il nuovo standard protagonista del Global Mobile Broadband Forum in corso a Bangkok

Tecnologie

Sono iniziati ieri a Bangkok i lavori dell’edizione numero 13 del Global Mobile Broadband Forum organizzato da Huawei insieme a GSMA e GTI. L’appuntamento annuale riunisce operatori di rete mobile e partner dell'ecosistema di tutto il mondo per confrontarsi su come rendere il 5G un successo commerciale e su altri temi chiave, tra cui lo sviluppo sostenibile, l’AI e l'evoluzione del 5G

L’evento è stato aperto dal keynote di Ken Hu, Rotating Chairman di Huawei, che ha ricordato che "il 5G è cresciuto più velocemente di qualsiasi precedente generazione di tecnologia mobile: in soli tre anni, abbiamo infatti assistito a significativi progressi nell'implementazione della rete, nei servizi per i consumatori e nelle applicazioni per il settore".

Non solo: "volendo usare una metafora, il 5G è attualmente sulla corsia di sorpasso e, pertanto, dovremmo essere tutti orgogliosi dei progressi che abbiamo fatto. Tuttavia, possiamo fare molto altro ancora per massimizzarne il valore. Per questo motive, dobbiamo lavorare insieme per consentire alle reti 5G di sprigionare tutto il loro potenziale e abilitare sempre più servizi come il cloud e consentire l'integrazione dei sistemi. Insieme, riusciremo così a guidare lo sviluppo delle reti 5G, delle applicazioni e del settore nel suo complesso", ha proseguito Hu.

A partire da questo mese, oltre 230 operatori in tutto il mondo hanno inaugurato servizi commerciali 5G. Complessivamente, il settore ha installato più di tre milioni di stazioni base 5G, servendo oltre 700 milioni di abbonati.

Nell'ambito delle telecomunicazioni, i servizi ai consumatori rappresentano ancor oggi la maggior parte dei ricavi per gli operatori. Man mano che il 5G si diffonde, questa tecnologia si arricchisce di esperienza e si prepara ai cambiamenti nei trend legati ai consumatori, tra cui un forte aumento del traffico video ad alta definizione. Le nuove applicazioni mobile che sfruttano maggiore velocità e minore latenza del 5G hanno infatti raddoppiato il consumo medio di dati utente (DOU) e stanno aumentando i ricavi medi per utente (ARPU) del 20%–40%, contribuendo così a una crescita costante delle entrate per gli operatori derivante dalla connettività.

Parallelamente, le applicazioni 5G B2B stanno diventando un nuovo motore per la crescita dei ricavi degli operatori, producendo un valore considerevole in settori come quello petrolifero e del gas, manifatturiero e logistico. Queste applicazioni non sono solo altamente innovative, ma generano anche un reale valore commerciale per gli operatori. Nel 2021, per esempio, gli operatori cinesi hanno ricavato un fatturato di circa 500 milioni di dollari statunitensi da oltre 3.000 progetti in ambito 5G. Inoltre, questi stessi progetti hanno anche generato 10 volte tale importo dai dati correlati e dai servizi ICT integrati.

Le applicazioni 5G B2B sono pertanto destinate a diventare la fonte di ricavi in più rapida crescita per gli operatori. Il 5G sta infatti abilitando nuovi scenari di servizio, applicazioni e modelli di business, aprendo la strada a opportunità di crescita senza precedenti nel settore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter