Gartner: spesa IT mondiale tutta in crescita, ma con ritmi diversi

Una nuova visione del ruolo dell'IT aiuta lo sviluppo del mercato, che lentamente riprende le crescite pre-pandemia

Trasformazione Digitale
Un 2021 positivo, anche se a macchia di leopardo e con ritmi di crescita che variano molto da settore a settore. È il ritratto che Gartner fa del mercato IT globale di quest'anno, assegnandogli una prospettiva generale di crescita (+8,4% anno su anno). Che lo porterà a superare i quattromila miliardi (per la precisione 4.100) di dollari di business globale. Niente male, se si considera che il 2020 ha invece chiuso con una flessione (-2,2% anno su anno) in cui tutto quello che non era collegato al mantenimento in emergenza dell'operatività aziendale ha sofferto.

Anche per questo Gartner sottolinea che gli investimenti IT del 2020 sono stati essenzialmente reattivi. Una risposta alle necessità delle aziende di passare a modalità di smart e remote working in pochissimo tempo. Questa necessità si sta man mano trasformando in una transizione graduale a modalità di lavoro ibride. E porta una visione diversa dell'IT: non solo supporto alle operations ma una parte integrante della creazione del valore aziendale.

Questo ha importanti conseguenze nella digitalizzazione delle imprese. Da un lato certamente agevola gli investimenti in innovazione, anche perché questi non sono più considerati solo costi puri da controllare e magari limitare. La spesa in IT diventa piuttosto un investimento dal ritorno tangibile, il che dà anche maggiore importanza ai dipartimenti IT. Ma sposta fuori da questi il controllo delle nuove iniziative: se l'IT è uno strumento del business, sono proprio le varie unità di business a guidarne l'adozione per le componenti di loro interesse.
gartner itLo si vedrà tra l'altro nei tipi di tecnologie che saranno maggiormente spinti nel 2021. Gartner ad esempio vede le crescite maggiori per tutto quello che aiuta a rendere più efficiente e produttiva la nuova azienda "distribuita". Quindi dai classici dispositivi al social software, dalla collaborazione alle piattaforme di Human Capital Management. Ai CIO il compito di mettere ordine in tutto questo, guidando le trasformazioni più utili ed efficaci.

Certo non tutto crescerà o lo farà allo stesso modo. Ci saranno differenze anche nette nel modo in cui settori e Paesi diversi porteranno avanti il loro recovery. Ad esempio, già quest'anno il mondo Finance dovrebbe riportarsi a quote di spesa molto simili a quelle pre-pandemia. Mentre settori come il retail e i trasporti non lo faranno prima del 2023. Analogamente, su base geografica, la Cina ha già superato i livelli di spesa IT del 2019, mentre USA ed Europa Occidentale dovrebbero farlo verso fine 2021 e l'America Latina solo nel 2024.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori