Gartner, spesa IT in calo dell'8%. E la colpa è del Coronavirus

L’emergenza legata al Coronavirus e la conseguente recessione economica globale stanno inducendo i Cio a rivedere le priorità di investimenti in tecnologie e servizi

Trasformazione Digitale Cloud
Puntuali arrivano le previsioni di Gartner sul mercato IT a livello mondiale nel 2020: secondo le stime dovrebbe raggiungere i 3,4 trilioni di dollari, in calo dell’8% rispetto al 2019.
L’emergenza legata al Coronavirus e la conseguente recessione economica globale stanno spingendo i Cio a rivedere le priorità di investimenti in tecnologie e servizi, focalizzandosi su quelli ritenuti ‘mission-critical’ a discapito delle iniziative rivolte alla crescita e alla trasformazione.
covid"I CIO sono impegnati nell’'ottimizzazione dei costi legati all’emergenza; il tutto si traduce in una riduzione al minimo degli investimenti con una focalizzazione sulle attività in grado di garantire la continuità del business, che, di fatto, diventerà la principale priorità per la gran parte delle organizzazioni per tutto il 2020",
ha affermato John-David Lovelock, Distinguished VP Research in Gartner. "La fase di recupero inoltre non seguirà i modelli precedenti in quanto i fattori che stanno dietro la recessione creeranno shock sia oer l'offerta che per la  domanda, mentre le restrizioni legate alla salute pubblica, all’attività sociale e a quella commerciale iniziano a diminuire".
Gartner, un approccio bimodale per vincere le disccontinuità come il Coronavirus
In uno scenario come quello attuale è necessario rafforzare la capacità dell'azienda di gestire non solo l’emergenza operativa ma anche la probabile continuità nel tempo di questi fenomeni capaci di mettere a rischio il business.  Fondamentale focalizzarsi su tre aspetti principali: rafforzare la resilienza operativa, accelerare l'adozione del remote work e rigenerare l'agilità di business
Nessuno segmento sarà immune alla crisi, tutti subiranno un declino nel 2020: device e  i sistemi di data center registreranno i maggiori cali di spesa (tabella 1). Tuttavia, poiché la pandemia di COVID-19 continua a favorire il remote working, alcuni segmenti come i servizi di public cloud (trasversale a molte categorie) si muoveranno in controtendenza, brillando in un panorama in descrecita, riportando un +19%. Tra gli altri segmenti in crescita: telefonia e messaggistica basate su cloud nonché i sistemi di conferenza coud-based con livelli di spesa in crescita rispettivamente dell'8,9% e del 24,3%.
"Nel 2020, alcuni progetti di trasformazione a lungo termine basati sul cloud potrebbero essere sospesi, ma i livelli complessivi di spesa cloud previsti da Gartner per il 2023 e il 2024 saranno già raggiunti in anticipo nel 2022", ha dichiarato Lovelock.

Tabella 1. Previsioni di spesa IT nel mondo (miliardi di dollari USA)
  2019La spesa 2019Crescita (%) 2020La spesa 2020Crescita (%)
Sistemi di data center 211.633 0.7 191.122 -9.7
Software aziendale 458.133 8.8 426.255 -6.9
dispositivi 698.086 -2.2 589.879 -15.5
Servizi IT 1.031.578 3.8 952.461 -7.7
Servizi di comunicazione 1.357.432 -1.6 1.296.627 -4.5
IT generale 3.756.862 1.0 3.456.344 -8.0
Fonte: Gartner (maggio 2020)

"La ripresa della spesa IT sarà lenta fino al 2020, con le alcuni settori industriali maggiormente colpiti, tra cui entertainement, il trasporto aereo e l'industria pesante; per tornare ai livelli di spesa IT del 2019 dovrà passare almeno un triennio",
ha dichiarato Lovelock. “Nella gran parte delle organizzazioni serve un cambio di mentalità. Non è previsto un recupero veloce. Bisogna resettare e focalizzarsi sull’andare avanti."
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori