ServiceNow e IBM: l’Intelligenza Artificiale per automatizzare l'IT

Si amplia la partnership che combina Watson AIOps con ServiceNow IT Service Management e IT Operations Management Visibility

Tecnologie Cloud
Si amplia la partnership strategica creata da IBM e ServiceNow per aiutare le aziende a ridurre i rischi operativi e abbassare i costi applicando l'AI per automatizzare le operation IT.

Una nuova soluzione congiunta disponibile entro la fine dell'anno combinerà il software cloud ibrido basato sull'intelligenza artificiale di IBM e i servizi professionali con i workflow intelligenti e i prodotti di IT service e operation management di ServiceNow.

La soluzione, si legge in una nota, è stata progettata per aiutare i clienti a utilizzare i dati per ottenere informazioni più approfondite e guidate dall'intelligenza artificiale, creare la baseline di un tipico ambiente IT e intraprendere azioni sui comportamenti per aiutare a prevenire e risolvere i problemi IT su larga scala. Insieme, prosegue la nota, IBM e ServiceNow possono aiutare le aziende a guadagnare tempo prezioso e risorse IT dalle attività di manutenzione, per concentrarsi sui progetti di trasformazione necessari per supportare le esigenze digitali delle proprie attività.

Per fare un solo esempio, utilizzando la soluzione congiunta IBM e ServiceNow, una banca sarà in grado di ottenere una visione completa di un incidente, dall'inizio alla fine. Grazie ai consigli e alla diagnosi approfondita di Watson AIOps, un addetto all'assistenza sarà in grado di comprendere rapidamente l'incidente, senza mai uscire dalla la piattaforma ServiceNow ITSM. Watson AIOps rileva le anomalie e fornisce consigli automatizzati a partire dall'analisi della cronologia degli incidenti. Utilizzando gli strumenti di gestione degli incidenti di ServiceNow, le azioni e le informazioni possono essere registrate a scopo di controllo e per sfruttare informazioni future. Watson AIOps può quindi aprire ticket, scoperti solo grazie agli algoritmi AI, contribuendo a rendere i dati più utili e riutilizzando l'AI nel tempo.

"L'intelligenza artificiale è una delle maggiori forze che guidano i cambiamenti nel settore IT e ogni azienda sta rapidamente diventando un'azienda di intelligenza artificiale", sottolinea Arvind Krishna, Chief Executive Officer di IBM. “Grazie alla partnership con ServiceNow e alla Now Platform i clienti potranno utilizzare l'intelligenza artificiale per mitigare rapidamente i costi imprevisti degli incidenti IT. Watson AIOps e la Now Platform di ServiceNow, sono insieme un nuovo modo potente di utilizzare l'automazione per trasformare le operazioni IT”.

"Per ogni CEO, la trasformazione digitale è passata da un’opportunità a una necessità", commenta Bill McDermott, CEO di ServiceNow. “ServiceNow guida la rivoluzione dei workflow e la partnership con IBM combina le capacità di automazione intelligente della Now Platform con la potenza di Watson AIOps. Il nostro obiettivo è guidare un salto generazionale per quanto riguarda il miglioramento della produttività, dell’innovazione e della crescita. ServiceNow e IBM aiutano i clienti a soddisfare le esigenze digitali che ha il business nel 21° secolo".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori