Invitalia aspetta i Comuni a Bergamo

Invitalia e Infratel incontrano i rappresentati dei Comuni in via di digitalizzazione all'assemblea Annuale di ANCI, per illustrare le opportunità dei nuovi bandi

Mercato e Lavoro

Ridurre le difficoltà abitative, trasformare le periferie in Smart City e realtà produttive e sostenibili, favorire l’efficientamento e la sostenibilità energetica dei Comuni. Ma anche promuovere gli interventi di infrastrutturazione del Paese per il superamento del digital divide e l’abilitazione alla diffusione di servizi di connettività avanzati per cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni.

Sono questi i temi che Invitalia intede affrontare all'assemblea Annuale di ANCI, che quest’anno si terrà alla Fiera di Bergamo dal 22 al 24 novembre. Durante la tre giorni, i team di Invitalia e della sua controllata Infratel Italia saranno a disposizione di sindaci e amministratori locali all’interno dello stand dedicato nel Padiglione A, per illustrare in dettaglio tutti gli interventi messi in campo per agevolare l’attuazione del PNRR.

Giornata centrale il 23 novembre, data in cui l’Amministratore Delegato di Invitalia Bernardo Mattarella sarà presente in fiera, ospite della tavola rotonda delle 12.30 dal titolo “I comuni per un’Italia che cresce e innova. Le infrastrutture per l’innovazione”.

Sempre il 23, alle 14.30, nella sala Giacomo Manzù, si svolgerà il workshop “Invitalia al fianco dei comuni per l’innovazione e la sostenibilità”. Questo è un momento di approfondimento in cui verranno affrontati tre temi principali. Si parte con l’Avviso del Ministero dell’ambiente “Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica”, che stanzia 320 milioni per la concessione di contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi di efficienza energetica negli edifici delle amministrazioni comunali, tramite l’acquisto e l’approvvigionamento di beni e servizi sul MePA - Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione.

Gli altri due macro-temi sul piatto riguardano le città metropolitane e la banda larga. Si parlerà infatti dei Programmi PINQuA - Programma innovativo della qualità dell'abitare e dei PUI - Piani Urbani Integrati, rispettivamente per ridurre le difficoltà abitative e rendere le città metropolitane sempre più smart e sostenibili. Ma anche dei Piani Banda Ultralarga e PNRR per favorire la transizione digitale di città e comuni e l'implementazione di reti di telecomunicazioni e, in particolare, della banda ultralarga fissa, mobile e radio (5G) nella riduzione del digital divide.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter