IBM, i nuovi server Power10 guardano al cloud ibrido

I nuovi modelli midrange e scale-out di Power10 ampliano la capacità di fornire infrastrutture flessibili e protette per ambienti hybrid cloud

Tecnologie

Significativo ampliamento della linea di server Power10 di IBM, con l'introduzione di sistemi midrange e a scalabilità orizzontale progettati per modernizzare, proteggere e automatizzare le applicazioni aziendali e le operazioni informatiche. I nuovi server Power10 uniscono prestazioni, scalabilità e flessibilità a nuove offerte a consumo pay-as-you-go per le imprese che desiderano integrare rapidamente nuovi servizi attraverso più ambienti IT.

I sistemi IBM Power sono costruiti appositamente per supportare la richiesta e la dinamicità degli ambienti infrastrutturali di oggi. Si tratta di nuovi sistemi ottimizzati per eseguire workload essenziali, come database e applicazioni strategiche, e per massimizzare l'efficienza delle applicazioni containerizzate. Un ecosistema di soluzioni con Red Hat OpenShift consente inoltre a IBM di collegare i workload critici a nuovi servizi cloud nativi progettati per massimizzare gli investimenti esistenti.

I nuovi modelli si aggiungono al server Power10 E1080 introdotto nel settembre 2021 per offrire un’esperienza di cloud ibrido sicura e resiliente, che può essere gestita con altri software di gestione x86 e multicloud presenti nelle infrastrutture dei clienti. L’espansione della famiglia IBM Power10 con i nuovi server midrange e a scalabilità orizzontale porta le capacità dei server di fascia alta in tutta la linea di prodotti. I nuovi sistemi non solo supportano funzioni di sicurezza critiche, come la Transparent Memory Encryption e l'isolamento avanzato di processore o di sistema, ma si avvantaggiano del progetto OpenBMC dalla Linux Foundation per garantire alti livelli di sicurezza nei nuovi server scale-out.

Nel dettaglio, il nuovo portfolio server, costruito intorno al processore di ultima generazione IBM Power10 con un numero di core due volte superiore e un’ampiezza di banda della memoria più che doppia rispetto alle precedenti generazioni, include ora il Power10 Midrange E1050, che offre capacità di calcolo a 4 socket1, Java2, e ERP3 da record. I nuovi server scale-out includono il modello base Power S1014, nonché le opzioni S1022 e S1024 che offrono funzionalità di livello enterprise, come Capacity Upgrade on Demand (CuOD), anche a PMI, filiali e ambienti di lavoro da remoto.

Inoltre, sono state introdotte nuove offerte a consumo flessibile con opzioni pay-as-you-go e misurazione al minuto per IBM Power Private Cloud, offrendo maggiori opportunità di riduzione dei costi di esecuzione delle soluzioni Red Hat OpenShift su Power rispetto ad altre piattaforme. Questi nuovi modelli di consumo si basano sulle opzioni già disponibili con IBM Power Virtual Server, per consentire alle aziende una maggiore flessibilità nei percorsi verso ambienti ibridi.

Infine, IBM continua a innovare anche per le soluzioni SAP. Il nuovo midrange E1050 offre scalabilità (fino a 16 TB) e prestazioni per un sistema a 4 socket per i clienti che utilizzano RISE con SAP HANA su IBM Cloud. È anche disponibile un'espansione dell'opzione premium supplier per fornire maggiore flessibilità e potenza di calcolo con l'ulteriore scelta di eseguire i workload su IBM Power per Red Hat Enterprise Linux on IBM Cloud.

I nuovi sistemi con IBM Power Virtual Server aiutano inoltre a gestire un'esperienza cloud ibrida protetta, che offre prestazioni elevate e coerenza architetturale in tutta l'infrastruttura informatica. I sistemi sono progettati in maniera da proteggere i dati sensibili dal core al cloud, e consentono l'esecuzione simultanea di macchine virtuali e di workload containerizzati sugli stessi sistemi. I workload aziendali critici che tradizionalmente hanno bisogno di risiedere on-premise, possono ora essere spostati nel cloud in base alle esigenze. Questa flessibilità può aiutare i clienti a ridurre i rischi e i tempi associati alla riscrittura delle applicazioni per una piattaforma diversa.

"La dinamicità degli ambienti IT di oggi ha creato volatilità per materiali, persone e competenze: tutti fattori che impattano sulle operazioni a breve termine e sulla sostenibilità a lungo termine di un'azienda. Fare corretti investimenti in IT è fondamentale per la resilienza aziendale e operativa. I nostri nuovi modelli Power10 offrono una varietà di scelte cloud ibride flessibili con l'agilità e l'automazione necessarie per adattarsi al meglio alle esigenze di business, senza sacrificare prestazioni e sicurezza”, commenta Steve Sibley, Vice President, IBM Power Product Management.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Webinar

Advanced Cluster Security: come si mette davvero al sicuro il cloud

Calendario Tutto

Set 14
ACRONIS - Imposta correttamente la tua strategia di Disaster Recovery
Ott 20
SAP NOW 2022

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter