Mercato server: vince la semplicità

Nel secondo trimestre 2021 il mercato server ha premiato i modelli più semplici, sempre con una prevalenza delle architetture x86

Mercato e Lavoro
Il mercato server va verso modelli più semplici ed economici, da utilizzare in architetture decisamente improntate all'approccio scale-out? Questa è da tempo la strategia degli hyperscaler, che puntano sui server a singolo e doppio socket prodotti per loro dalle case orientali ODM. Ma sembra essere una tendenza che sta riguardando anche le aziende più normali. Almeno a valutare con attenzione le cifre del mercato server pubblicate da IDC per il secondo trimestre dell'anno.

In valore, il mercato server nel suo complesso è sceso del 2,5% anno su anno. In volumi, però, è rimasto praticamente stabile (+0,1%). Nel trimestre sono stati consegnati qualcosa come 3,2 milioni di server per un valore totale di 23,6 miliardi di dollari.

Questo andamento complessivo nasconde trend ben diversi. I server "a volume" - i più semplici - hanno registrato un aumento in valore delle vendite del 5,6% e hanno rappresentato quasi la totalità del mercato (20 miliardi di dollari). Flessioni invece a doppia cifra per i server midrange (-30% per un mercato di 2,4 miliardi) e di fascia alta (-32,7%, 1,3 miliardi).
idc server 2q21 valoreNonostante il relativo dinamismo del comparto processori, non si notano trend particolari legati al tipo di CPU. IDC fa notare che il giro d'affari legato ai server x86 è sceso più o meno quanto quello dei modelli "alternativi": rispettivamente -2,2% e -4,5% in valore anno su anno. Il valore del mercato è però ben diverso: 21,4 miliardi di dollari per i server x86 e 2,3 per gli altri.

In termini di market share, lo scenario cambia poco se consideriamo il mercato per valore o per volumi. Il trimestre ha premiato soprattutto Dell ma anche Lenovo, che sono entrambe cresciute decisamente più del mercato. HPE ha tenuto in valore e ceduto in volumi. Inspur è in flessione ma mantiene una terza posizione sia in valore sia in volumi. Chiude la Top 5 IBM (in flessione stagionale) se guardiamo il giro d'affari, oppure SuperMicro (in crescita) se guardiamo ai volumi di vendita.
idc server 2q21 volumiCome ormai è normale, però, in entrambi i casi la fetta prevalente va ai produttori ODM che fanno server "su misura": muovono il 27% circa del mercato in valore e il 32% in volumi.

Su base geografica, il secondo trimestre 2021 ha visto una crescita del mercato asiatico (+8,6% in valore) e di quello cinese (+3,4%). In forte calo (-21,2%) il Giappone, in flessione l'America Latina (-4,6%) e del Nord (-5,7%). In confronto, la regione EMEA si può dire che abbia quasi tenuto: -2,3% anno su anno.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori