Dell EMC PowerProtect Backup Service: proteggere i dati che vanno in cloud

Dell EMC PowerProtect Backup Service è un servizio di data protection realizzato con Druva e pensato per le imprese che hanno virato decisamente verso gli ambienti cloud

Tecnologie
È un dato di fatto che buona parte delle aziende stia generando, e debba comunque gestire, una mole crescente di dati. La transizione di molte applicazioni critiche al cloud deriva anche da questa necessità. C'è l'idea che affidarsi ad ambienti SaaS semplifichi la gestione "moderna" delle informazioni, e questo è spesso vero. Ma portare i dati sul cloud non significa necessariamente garantire loro una protezione intrinsecamente migliore. Ci sono forme di tutela dei dati che vanno comunque attivate, gestite e monitorate da chi quei dati li possiede. Ossia le aziende, non i cloud provider.

La fase emergenziale della pandemia ha amplificato questo problema. C'è stato un vero e proprio "lift and shift" massivo di dati che prima non erano nelle "nuvole" dei provider. E che ora sono gestiti attraverso applicazioni SaaS come Microsoft 365, Google Workspace, Salesforce. O da workload generici sulle piattaforme degli hyperscaler. E che comunque transitano sempre dagli endpoint aziendali, che devono fare parte di una qualsiasi strategia di protezione delle informazioni.

Per questo Dell Technologies e Druva hanno sviluppato insieme un servizio di protezione dei dati in cloud - denominato Dell EMC PowerProtect Backup Service - che può coprire trasversalmente tutti gli ambiti oggi di interesse per una impresa: applicazioni SaaS, endpoint (desktop, notebook, dispositivi mobili), workload in ambienti virtualizzati
dataprotectLa base tecnologica di tutto questo è la Druva Cloud Platform, che opera come servizio anch'esso in SaaS. Ovviamente ottimizzata per dialogare al meglio con l'hardware Dell, nello specifico le appliance PowerProtect. E per affiancare l'offerta di data protection Dell già esistente, in particolare PowerProtect Data Manager. Sarà interessante tra l'altro vedere se e quanto le varie soluzioni attuali griffate PowerProtect in qualche modo convergeranno.

PowerProtect Backup Service si gestisce da una normale console web che dà visibilità sullo stato di protezione delle risorse collegate. Offre anche funzioni di discovery dei dati e compliance rispetto alle principali normative collegate alla data protection, come il GDPR. Il modello ad abbonamento della soluzione garantisce - sottolinea Laura DuBois, Vice President, Data Protection Product Management di Dell - "un costo di ingresso più basso e un modello prevedibile dei costi per la protezione dei dati all'edge, al core e negli ambienti cloud", con allo stesso tempo "protezione, sicurezza e compliance".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

La nuova Sanità post-pandemia

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori