Juniper Networks, nuove funzionalità per la piattaforma Mist AI

Marvis Android Client & Client Roaming e AI-Driven Risk Profiling consentono di trasformare le operation IT con l'intelligenza artificiale

Sicurezza Tecnologie
Da Juniper Networks arrivano nuove funzionalità per la piattaforma Mist AI che traggono ancora più vantaggi dall’Intelligenza Artificiale. L’AI-Driven Enterprise di Juniper Networks si basa sulla vision di Mist AI, per sfruttare machine learning, data science e gestione automatizzata al fine di realizzare una rete semplice da gestire e capace di offrire un’esperienza utente eccellente.  

Al centro di Mist AI, spiega una nota, si trova Marvis Virtual Network Assistant (VNA), che ha il compito di rivoluzionare le operazioni di rete. La Conversational Interface di Marvis usa il linguaggio naturale per comunicare, diagnosticare e risolvere i problemi della rete. Tutto ciò fa sì che Marvis diventi un’estensione del team IT, svolgendo un ruolo fondamentale nella Self Driving Network per un numero crescente di aziende.   

Più in dettaglio, Marvis Client SDK, al momento disponibile su piattaforma Android, è un’applicazione client che offre in modo dettagliato le proprietà del dispositivo e maggiore visibilità sulla rete. In questo modo, i team IT possono visualizzare non solo produttore, tipologia e sistema operativo del dispositivo, ma anche la versione del sistema operativo e del firmware, così da identificare in modo più rapido e accurato i problemi del dispositivo. Con le informazioni ricavate dal client e dall’AP, il client Marvis può identificare i buchi di copertura dovuti ad asimmetrie dei livelli di potenza. A differenza di altre soluzioni, Marvis Client SDK non richiede l’installazione di sensori hardware. Una volta identificato proattivamente un problema, Marvis Actions può risolvere automaticamente i problemi di copertura mediante modifica alla configurazione o la raccomandazione di azioni al team IT se la causa è un sistema di terze parti.  

telelavoro 7

Inoltre, la profilazione del rischio basata su Mist AI coniuga la threat intelligence in tempo reale con AIOps per infrastrutture Juniper Wired, Wireless e WAN. Protegge e connette la rete AI-driven con Security Intelligence potente: Juniper ATP Cloud condivide gli alert sulle minacce con Mist Cloud. Questi dati sulla sicurezza (SecIntel) comprendono una valutazione della minaccia e l’ID del dispositivo o del client infetto (anche IoT). Juniper Mist Cloud si comporta globalmente come un ‘firewall’, proteggendo dalle minacce avanzate e zero day; azioni basate sulla Threat Intelligence: Mist Cloud può mettere in quarantena un dispositivo infetto, de-autenticarlo dalla rete di produzione e collocarlo in una rete triage per la ‘cura’; e infine con la localizzazione geospaziale dei dispositivi infetti, in base alla quale Mist Cloud permette di conoscere in tempo reale la posizione del dispositivo infetto in modo che l’IT possa prenderlo in carico e risolvere il problema. 

Le nuove funzioni Marvis e SecIntel basate su Mist AI, conclude la nota, ampliano ulteriormente le funzionalità della Self Driving Network Juniper con insight dinamici e azioni ispirate dall’intelligence, garantendo la disponibilità di un’architettura di rete sicura e basata sull’intelligenza artificiale per almeno i prossimi dieci anni.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

La nuova Sanità post-pandemia

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori