Lenovo firma il cloud data center a emissioni zero di Exe.It

Sito alle porte di Bologna, si chiama 00Gate ed è l’unico data center a emissioni zero del Sud Europa, grazie alla progettazione e ai sistemi ThinkAgile

Tecnologie Cloud
Innovazione tecnologica e impatto ecologico. Due aspetti sempre più interconnessi e al centro dell’attenzione anche dei vendor. Come dimostra 00Gate, l’unico data center a emissioni zero operativo nel Sud dell’Europa, sito a Castel San Pietro Terme, alle porte di Bologna, e realizzato da Exe.it, service provider di infrastrutture e servizi IT, con sistemi Lenovo Data Center Group.  

Il computing sostenibile

Lenovo supporta Exe.It con le proprie tecnologie innovative, coerentemente con la propria strategia di offrire un ventaglio di soluzioni agili e compatibili con l’ambiente”, esordisce Alessandro de Bartolo, Country General Manager di Lenovo Data Center Group Italia, nell’illustrare le tecnologie sulle quali è basato 00Gate, ovvero la piattaforma ThinkAgile CP, dotata di processori scalabili Intel Xeon e funzionalità di storage assicurate da un server ThinkSystem SR650 equipaggiato con una combinazione di SSD veloci a bassa latenza lntel Optane e SSD Intel 3D Nand ad alta capacità.

Non a caso, prosegue De Bartolo, “all’interno della soluzione abbiamo inserito ingredienti che più contribuissero alla sostenibilità ambientale, utilizzando nodi computazionali con tecnologie attente ai consumi energetici e all’efficienza termica, oltre a modalità di gestione dei dati che avessero prestazioni elevate con consumi ridotti: si tratta di un esempio virtuoso in cui c’è una continua tensione positiva tra cliente e partner tecnologico nel recepire le sfide e risolverle”.
alessandro de bartolo   country general manager di lenovo dcg italiaAlessandro de Bartolo, Country General Manager di Lenovo Data Center Group Italia

Sfida raccolta

La sifda, o meglio l’idea di 00Gate, è “nata nel 2012 quando abbiamo costruito la nostra nuova sede”, spiega Gianluigi Capra, CEO di Exe.It, raccontando le scelte che hanno portato a progettare un data center a emissioni zero, come “la decisione ai tempi piuttosto radicale e coraggiosa di rinunciare completamente all’utilizzo di dischi meccanici in favore degli SSD, oppure l’uso del legno, che determina un abbattimento del consumo per raffreddamento”. Quindi, grazie all’uso estensivo di pannelli solari, alla costruzione compatta dell’edificio, e al sistema di condizionamento dell’aria free cooling, buona parte del fabbisogno energetico del data center è soddisfatta autonomamente, e la quantità di energia che viene acquistata all’esterno è prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili secondo la certificazione di Green Cloud Consortium.
gianluigi capra   ceo di exe itGianluigi Capra, Ceo di Exe.It

Cambiare paradigmi

Ma un altro contributo rilevante all’efficienza energetica di 00Gate è dato dalle dimensioni compatte e dai ridotti consumi dei sistemi Lenovo ThinkAgile CP, progettati per ottimizzare le prestazioni dei carichi di lavoro e per orientare l’efficienza operativa verso una maggiore qualità e disponibilità dei servizi: “ThinkAgile CP è un sistema che cambia i paradigmi dei data center, in quanto ne semplifica la progettazione, concentrando in un unico elemento il computing, lo storage e il networking, aiutando moltissimo l’ottimizzazione degli spazi”, evidenzia ancora Alessandro de Bartolo.  

Grazie alle caratteristiche dei Lenovo ThikAgile, “all’interno di un unico rack si può avere tanta potenza di calcolo, e questo fa sì che i data center tradizionali vadano ripensati, visto che in 100 metri quadrati si possono avere potenze difficilmente immaginabili fino solo a 4 o 5 anni fa”, conclude Gianluigi Capra. Non a caso, nel data center di Exe.It a Castel San Pietro Terme, che poggia su doppio parallelepipedo in cemento armato in classe sismica 1, la superficie riservata alla parte più propriamente di computing è di soli 80 mq sui 1240 complessivi, dato che sono presenti anche gli uffici della società. Inoltre, la struttura dell’edificio fa ampio uso di legno, materiale organico che assicura un migliore bilancio termico, oltre a essere ignifugo, grazie anche ai pannelli riempiti con lana di legno autoestinguente.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori