Logo ImpresaCity.it

ServiceNow, è l’ora delle soluzioni verticali

Si parte da banking e telecomunicazioni: per soddisfare al meglio le esigenze di questi mercati, la società espande anche le partnership con Accenture e Deloitte

Redazione Impresacity

L’era di Bill McDermott al vertice di ServiceNow è appena iniziata e già si intravedono alcune novità. A cominciare dalla nuova strategia per le soluzioni verticali: ServiceNow si focalizzerà inizialmente sullo sviluppo di soluzioni per i settori bancario e delle telecomunicazioni, collaborando con partner strategici per implementare le soluzioni e integrarle negli ambienti e nelle infrastrutture dei clienti.  

Si ampliano infatti le partnership con Accenture e Deloitte: quest’ultima diventerà “Lead Launch” Partner per la soluzione ServiceNow dedicata al settore bancario e collaborerà con ServiceNow per implementare I nuovi workflow che trasformeranno il modo in cui operano le banche. Deloitte era già Lead Launch Partner per la soluzione ServiceNow Finance Close Automation, annunciata in occasione dell’evento Knowledge 2019.  

Accenture diventerà invece “Lead Launch” partner per quanto riguarda la soluzione dedicata al mercato delle telecomunicazioni, supportando la roadmap dei prodotti ServiceNow e creando workflow digitali specifici per le telco, con l’obiettivo di fornire esperienze nel software defined networking, vitale per i nuovi servizi connessi abilitati dal 5G.

Più in dettaglio, le nuove soluzioni ServiceNow per il settore bancario semplificheranno le operazioni middle-to-back e aiuteranno le banche a muoversi alla velocità del business digitale, fornendo una customer experience senza soluzione di continuità in tutta l’azienda e indirizzando così la customer loyalty. Le nuove soluzioni per le telecomunicazioni, invece, allineeranno il servizio clienti e la service assurance per trasformare il modo in cui i communication service provider forniscono una grande esperienza cliente, nel momento in cui anticipano le criticità e le risolvono in maniera proattiva, massimizzando nello stesso momento la disponibilità e la qualità del servizio.  

Ogni azienda vuole offrire esperienze per guidare e influenzare la customer loyalty, creando allo stesso tempo un forte coinvolgimento dei dipendenti”, sottolinea Bill McDermott, Presidente e CEO di ServiceNow. “Aziende di ogni settore scelgono ServiceNow per trasformare il proprio business, liberare la produttività e sostenere l’innovazione. Creando soluzioni specifiche per un settore, che vengono distribuite attraverso un modello partner-led, siamo in grado di indirizzare quelle sfide uniche che le aziende affrontano nei mercati verticali, nel momento in cui vogliono trasformare il proprio business”.  

Le soluzioni ServiceNow per i settori bancario e delle telecomunicazioni saranno disponibili nel corso del 2020, con previsione di realizzarne anche per i mercati manufacturing, sanità, media e altri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 05/02/2020

Speciali

Webinar

Smart working e OpenShift:

Speciale

Il Made in Italy del cloud