Hpe, un modello per il deep learning

Il gigante high tech rende disponibilii piattaforme, servizi e laboratori abilitanti la creazione e implementazione di soluzioni ad hoc

Aiutare le aziende a introdurre nuove modalità di analisi dei dati supportate da capacità che derivano da nuovi paradigmi emergenti dell'intelligenza artificiale quale il deep learning. E' con questo intento che Hpe rende disponibile tutta una serie di tecnologie, servizi e laboratori abilitanti la creazione e implementazione di soluzioni ad hoc rendendo accessibile il framework architetturale per il deep learning ad aziende di ogni dimensione.

Per aiutare i clienti a intraprendere questo percorso Hpe propone innanzitutto la piattaforma Rapid Software Development for Ai, una soluzione hardware e software integrata per le applicazioni di High Performance Computing e deep learning. Sviluppata in collaborazione con Bright Computing, questa piattaforma si basa sui sistemi Apollo 6500 e consente lo sviluppo di applicazioni di apprendimento approfondito tramite framework preconfigurati, librerie, aggiornamenti software automatici e gestione dei cluster ottimizzata. La soluzione supporta le schede acceleratrici Nvidia Tesla V100.

Il secondo elemento messo sul piatto dal vendor di Palo Alto si chiama Deep Learning Cookbook. Creato dal team Ai Research di Hewlett Packard Labs, è un insieme di strumenti che guidano il cliente nella scelta del miglior ambiente hardware e software per le diverse attività di deep learning. Sono quindi tool che aiutano le aziende a stimare le performance delle varie piattaforme, caratterizzare i più diffusi framework e scegliere gli stack ideali per le proprie esigenze. Deep Learning Cookbook può essere inoltre utilizzato per convalidare le prestazioni e ottimizzare la configurazione delle tecnologie eventualmente già acquistate.

Le ultime novità fanno invece riferimento alla disponibilità di Ai Innovation Center, strutture ideate per progetti a lungo termine, che agiranno da piattaforma comune per consentire a università, aziende e ricercatori di collaborare. I centri, situati a Houston, Palo Alto e Grenoble, offriranno ad atenei e imprese l’accesso a infrastrutture e strumenti necessari per proseguire le iniziative di ricerca. Infine, i Center of Excellence (CoE) sono stati pensati per assistere dipartimenti It e data scientist che intendono migliorare le proprie applicazioni. I Coe offrono a clienti selezionati l’accesso alle ultime tecnologie e competenze, comprese le più recenti Gpu Nvidia sui sistemi Hpe. I centri si trovano attualmente a Houston, Palo Alto, Tokyo, Bangalore e Grenoble.  
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori