Microsoft e TD Synnex, l'AI a tutto tondo

Agli ISV che sviluppano soluzioni di AI servono tecnologie come quelle di Microsoft, ma anche accedere a un ecosistema di competenze ed esperienze come il Tech Lab di TD Synnex

Tecnologie

Poche tecnologie stanno suscitando l'interesse delle imprese, indipendentemente dalla loro dimensione o dal loro settore di attività, quanto quelle collegate all'Intelligenza Artificiale. Anche le aziende poco propense a seguire le mode tecnologiche stanno in vario modo analizzando come possono integrare nella propria infrastruttura applicativa elementi di AI e Machine Learning, perché le varie loro implementazioni sul mercato hanno dimostrato di portare vantaggi concreti in tempi relativamente brevi.

D'altro canto, poche tecnologie richiedono di essere "maneggiate" con cura e con le giuste competenze quanto quelle di AI e ML. Anche se i vendor tecnologici stanno cercando di semplificare l'accesso, specie via cloud, alle varie componenti di una soluzione completa basata su AI, l'Intelligenza Artificiale "chiavi in mano" non esiste. Qualsiasi implementazione efficace dell'AI è un lavoro di gruppo. Che coinvolge quantomeno chi fornisce la tecnologia di base, chi la rende più "digeribile" per il mercato, chi la implementa su misura per le esigenze del singolo cliente. L'AI applicata, in fondo, non può essere che un ecosistema.

Servono quindi partner che sappiano realizzare in maniera efficiente questo ecosistema, a vantaggio di chi sviluppa soluzioni di AI e degli utenti finali di tali soluzioni. TD Synnex e Microsoft hanno definito una partnership che va appunto in questo senso. E che poggia su due capisaldi principali: da un lato l'offerta di software e servizi della casa di Redmond, dall'altro le esperienze e l'ecosistema di competenze che TD Synnex ha sviluppato, e sta ulteriormente sviluppando, attraverso il suo Tech Lab.

Il Tech Lab di TD Synnex è stato pensato fin da subito in una logica di ecosistema, che punta a favorire lo sviluppo del mercato AI in Italia muovendosi lungo due direttrici parallele. In primis facendo da Solution Lab, ossia da aggregatore di soluzioni e tecnologie legate all'AI: un ruolo indispensabile in una fase tecnologica in cui sviluppatori e utenti potenziali non hanno sempre chiaro cosa possono utilizzare, e come.

Allo stesso tempo, il Tech Lab opera come "acceleratore" delle opportunità di business legate all’Intelligenza Artificiale. Premesso che in campo AI "le soluzioni tecnologiche ci sono, sono testate e funzionanti", come ha spiegato Silvia Zagaria, Business Unit Director Software di TD Synnex, oggi alla guida del Tech Lab, è indispensabile anche favorire lo sviluppo di collaborazioni e partnership che portino più facilmente tali soluzioni dentro le aziende. TD Synnex fa in un certo senso da "garante" di queste collaborazioni - peraltro in costante sviluppo - nate sotto l'egida del Tech Lab stesso.

Questa logica è perfettamente applicabile anche all'offerta tecnologica di un vendor come Microsoft. Per approfondire questo tema, lo scorso ottobre TD Synnex ha partecipato all’ISV Plaza organizzato nell'ambito del WPC22, tra le più importanti conferenze italiane sulle tecnologie Microsoft. L'ISV Plaza è uno spazio tradizionalmente dedicato solo agli ISV (Independent Software Vendor), che vi possono presentare le proprie tecnologie, soluzioni e applicazioni reali. Qui, con diverse sessioni di approfondimento tecnico, TD Synnex ha dettagliato i suoi servizi focalizzati sul mondo ISV. Anche in campo AI.

La sinergia tra Microsoft e TD Synnex è al centro anche della partecipazione di quest'ultima a Made in DigItaly, il prossimo 17 novembre. TD Synnex è tra gli sponsor principali dell'evento, uno dei più significativi in Italia per chi segue il mondo Microsoft. Ma soprattutto illustrerà, in una sessione dedicata in modo specifico agli ISV, le opportunità che la collaborazione con la casa di Redmond offre alle software company interessate a sviluppare soluzioni basate su tecnologie di AI e ML.

È una occasione adatta a ribadire nuovamente il modello del Tech Lab e il suo ruolo di "propulsore" dell'AI italiana. Perché qualsiasi ISV, grande o piccolo che sia, raramente può gestire progetti di AI in totale autosufficienza. Il più delle volte ha bisogno di componenti tecnologici o di competenze ed esperienze verticali che possono venire solo dall'esterno. E il Tech Lab, per la sua natura, permette una "co-innovazione" efficace di questo tipo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Red Hat Summit Connect e Open Source Day

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Calendario Tutto

Feb 16
Commvault Connections on the Road | Milano
Mar 22
IDC Future of Work
Giu 08
MSP DAY 2023 - 8/9 Giugno

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter