Oracle acquisisce Cerner

Arrivano tutte le approvazioni per il deal del valore di più di 28 miliardi di dollari cash per l’azienda specializzata in sistemi informativi digitali utilizzati in ambito Sanità

Trasformazione Digitale Mercato e Lavoro

Oracle ha ottenuto tutte le approvazioni anti-trust per il progetto di acquisizione di Cerner, compresa quella europea. Oracle pensa di completare l'offerta pubblica di acquisto, dell’importo di 95 dollari cash per azione, pari a 28,3 miliardi di dollari, subito dopo la scadenza prevista alla mezzanotte di oggi 6 giugno 2022, in base al fuso orario dell’Europa centrale. Fondata poco più di 40 anni fa a Kansas City nel Missouri, Cerner è attiva nei sistemi informativi digitali utilizzati all'interno di ospedali e nei sistemi sanitari per consentire al personale medico di fornire un'assistenza sanitaria migliore ai pazienti e alle comunità.

"Insieme, Cerner e Oracle hanno la capacità di trasformare la fornitura dei servizi sanitari offrendo ai professionisti del settore medico una nuova generazione di sistemi di informazione sanitaria", dichiara Larry Ellison, Fondatore, Chairman e Chief Technology Officer di Oracle. "Informazioni migliori permettono di prendere decisioni migliori sulle cure, che, a loro volta, portano risultati migliori per i pazienti. I nostri sistemi, nuovi e semplici da usare, sono progettati per ridurre il carico di lavoro amministrativo che grava sui nostri medici, migliorando al contempo la privacy dei pazienti e riducendo i costi sanitari complessivi".

"Prevediamo che questa acquisizione contribuirà in modo sostanziale ai ricavi di Oracle su base non GAAP nell'anno fiscale 2023", commenta Safra Catz, Chief Executive Officer di Oracle. "La sanità è uno dei settori verticali più grandi e più importanti al mondo (con un turn-over di 3,8 miliardi di dollari soltanto negli Stati Uniti, l’anno scorso). Ci aspettiamo che Cerner rappresenti un enorme motore di crescita per gli anni a venire".

"Entrare a far parte di Oracle come business unit specializzata di settore ci offre un'incredibile opportunità per accelerare il lavoro di modernizzazione delle cartelle cliniche elettroniche, per migliorare l'esperienza degli operatori sanitari e per offrire ai pazienti un'assistenza migliore, più connessa e più efficiente". sottolinea David Feinberg, Chief Executive Officer di Cerner.

"Autonomous Database, APEX, gli strumenti di sviluppo low-code e l'interfaccia utente di Oracle ci consentono di modernizzare rapidamente i sistemi di Cerner e di migrarli nel nostro cloud di nuova generazione", conclude Mike Sicilia, Executive Vice President, Industries di Oracle. "Ciò può essere fatto molto rapidamente, poiché il business più grande e il sistema clinico più importante di Cerner girano già su Oracle Database. Non è necessaria nessuna modifica. Ciò che cambierà è l'interfaccia utente. Semplificheremo l'apprendimento e l'utilizzo dei sistemi di Cerner rendendo la tecnologia vocale hands-free interfaccia primaria per i sistemi clinici di Cerner".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Advanced Cluster Security: come si mette davvero al sicuro il cloud

Download

Le regole del multicloud

Speciale

Il digitale nella Sanità: nuove frontiere per nuove esigenze

Speciale

L’AI nelle aziende: intelligenza in crescita

Monografia

Cyber Security: l’azienda al sicuro

Calendario Tutto

Giu 30
Più semplice, veloce e sicura: scopri le novità della soluzione di Managed File Transfer GoAnywhere

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter