Data4 e Retelit per il percorso digitale di TXT e-solutions

TXT e-solutions ha esternalizzato i sistemi informativi in un data center certificato off-premise, grazie ai servizi di Data4 e Retelit

Trasformazione Digitale Cloud
Nasce dalla collaborazione tecnologica tra Data4, per la parte data center, e Retelit, per la componente comunicazione, il complesso di eviluppi infrastrutturali che TXT e-solutions ha messo in atto nell'ambito di un suo programma di Digital Transformation. L'esigenza nasce da una scissione dei sistemi informativi di TXT e-solutions, generata a sua volta dalla cessione della sua divisione Retail. A quel punto la società ha deciso di migrare i sistemi informativi aziendali verso un data center certificato off-premise.

Questa scelta è stata anche "L’occasione per ripensare l’intera architettura IT del Gruppo TXT e-solutions, ottimizzando infrastruttura e servizi di interconnessione", spiega Guido Angelo Ingenito, Group IT Manager di TXT e-solutions. In questa evoluzione, Retelit è stata coinvolta per la connettività, l’implementazione del design di rete, la componente VoIP centralizzata. Data4 è stata scelta per la co-location dei sistemi presso il suo data center Tier 4 di Cornaredo.

TXT e-solutions aveva la necessità di compiere velocemente la sua migrazione, necessità affiancata dal voler comunque realizzare un nuovo ambiente scalabile, pronto a seguire la crescita della società. Lato rete, spiega Ingenito, "Retelit è stata la scelta ideale, trattandosi di un carrier con un’infrastruttura capillare e solida, in grado di orchestrare la gestione dell’intera soluzione controllando in maniera diretta ogni tassello".

Parallelamente, per la sua componente data center, "Data4 è stata in grado di assicurarci quello di cui avevamo bisogno: disponibilità delle infrastrutture certificate in tempi record a un costo decisamente sostenibile".

TXT e-solutions ha completato velocemente - in quattro mesi - il piano di migrazione dell’ambiente data center verso Data4 e della connettività verso Retelit. Secondo la società, il progetto complessivamente ha portato un ambiente d’esercizio più solido e una velocità di interconnessione cinque volte superiore a quella di prima, ad un terzo del costo.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori