Logo ImpresaCity.it

Nascono gli “All-in One” di APC per le infrastrutture data center distribuite

Guarda all’edge computing la soluzione Micro Data Center Xpress della società di Schneider Electric

Redazione Impresacity

Una soluzione certificata, compatibile, sicura e gestibile per implementare una infrastruttura fisica ovunque, in modo semplice, rapido e conveniente: è quanto promette Micro Data Center Xpress di APC by Schneider Electric. Che trova come terreno naturale di impiego nella crescente adozione dell’edge computing, un modello che affianca ai tradizionali data center centralizzati un proliferare di infrastrutture di calcolo collocate alla periferia della rete, per essere più vicine all’utente ed erogare quindi servizi e applicazioni con le prestazioni necessarie. 

Le infrastrutture per l'edge computing sono il regno delle tecnologie convergenti e iperconvergenti: per i fornitori di infrastrutture fisiche per data center diventa quindi essenziale siglare collaborazioni e alleanze con i vendor di questo tipo di soluzioni, come ha fatto APC by Schneider Electric, ottenendo la convalida delle proprie infrastrutture da parte di Cisco e Nutanix. Con le soluzioni Micro Data Center Xpress è possibile aggiungere capacità ai data center ovunque e in qualunque momento in maniera semplice e conveniente, sia in sale informatiche sia in ambienti che siano sprovvisti di controllo del clima.

Si tratta di soluzioni personalizzabili che comprendono armadi fisici, UPS, rack PDU, componenti di raffreddamento, software di gestione, sistemi di monitoraggio ambientale e di sicurezza; sono interamente collaudate, assemblate e imballate in fabbrica da APC by Schneider Electric e vengono quindi fornite pronte all’uso.

Più in dettaglio, i Micro Data Center Xpress si presentano in tre modelli: Micro Data Center SX 42U –  NetShelter SX da 42U con imballo antiurto 907 kg; protezione dell’alimentazione elettrica con 2 UPS da 5 kVA, 208 V, con NMC; completo di kit cavi di alimentazione e di sistema di monitoraggio ambientale e sicurezza con apparecchiature NetBotz 250 e accesso rack (125 kHZ); Micro Data Center SX 24U – Realizzato con Rack NetShelter SX 24U con imballo antiurto 567 kg,; completo di kit cavi di alimentazione e di sistema di monitoraggio ambientale e sicurezza con apparecchiature NetBotz 250 e accesso rack (125 kHZ); e infine Micro Data Center FX 23U -   Realizzato con Rack NetShelter FX 23U con imballo antiurto; protezione dell’alimentazione con 2 UPS da 3 kVA, 120 V, con NMC; completo di kit cavi di alimentazione e di sistema di monitoraggio ambientale e sicurezza con apparecchiature NetBotz 250 e accesso rack (125 kHZ); raffreddamento attraverso la parte superiore del rack (Kooltronic)

“Vista la crescente criticità della domanda di dati e informazioni accessibili in tempi rapidi, i professionisti IT devono gestire le sfide e le opportunità dei loro settori sfruttando al meglio le nuove soluzioni tecnologiche. APC by Schneider Electric crea soluzioni che aiutano a gestire e proteggere da malfunzionamenti le risorse più preziose: disponibilità dei dati e informazioni. Come leader nel mercato delle infrastrutture integrate per la realizzazione e gestione dei data center, creiamo soluzioni estremamente affidabili, che rappresentano una certezza nel mondo iperconnesso di oggi”, sottolinea Stefano Sabbatini, IT Partner Business Development APC by Schneider Electric.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 04/03/2019

Speciali

Speciali

Cybertech 2019

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT