Logo ImpresaCity.it

Si ampliano i servizi Datacenter Care di HPE Pointnext

Incrementi di efficienza nell’ordine del 25 per cento con i nuovi tool per le operazioni IT proposti da Hewlett Packard Enterprise

Redazione Impresacity

Trasformare e ottimizzare gli ambienti IT a partire dall'edge fino al cloud è lo scopo delle nuove capacità operative introdotte da Hewlett Packard Enterprise all'interno dei servizi Datacenter Care ed erogate da HPE Pointnext. Le nuove proposte sono già attive in alcuni mercati, mentre altre saranno disponibili per clienti e partner tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo.

Con oltre 4.000 data center attualmente gestiti, HPE Datacenter Care è la soluzione dedicata alla gestione delle operazioni IT ottimizzando le attività quotidiane, integrando la gestione della tecnologia e razionalizzando l'IT verso un più agile modello cloud-like. HPE Datacenter Care si occupa di una vasta gamma di attività, dallo stabilizzare e automatizzare gli ambienti IT dei clienti fino a razionalizzare la delivery dei servizi. Un'analisi svolta da IDC e commissionata da HPE sui propri clienti, ha dimostrato significativi vantaggi, come una gestione IT più efficiente del 25%, una riduzione dei fermi pianificati del 70% e un ritorno dall'investimento in soli cinque mesi.

Tra le nuove capacità di HPE Datacenter Care, che possono essere personalizzate in base alle esigenze specifiche di ogni azienda, vanno menzionate:
  • Analisi dei backup e prevenzione della perdita di dati: Le nuove capacità aiutano le aziende a valutare processi e procedure di backup dei dati per mezzo di analisi dell'efficienza, dell'impatto dei backup e dell'impatto sul business.
  • Migrazione e allineamento business su SAP Hana: nuove capacità proattive per pianificare le migrazioni verso SAP Hana e migliorare i livelli ottimali di disponibilità e prestazioni.
  • Configurazione e gestione di Microsoft Azure: HPE fornisce da ora supporto operativo e di monitoraggio costante dell'ambiente ibrido mediante HPE Datacenter Care.
  • Ottimizzazione delle performance: HPE Datacenter Care aiuta a operare al massimo delle prestazioni, dall'edge fino al cloud, identificando le fonti dei colli di bottiglia e suggerendo azioni specifiche per ottimizzare i workflow. 
  • Riduzione dei rischi di business e sicurezza avanzata: Queste nuove capacità sono pensate per aiutare i dipartimenti IT dei clienti a identificare i rischi per la sicurezza e le strategie di migrazione per mezzo dei nuovi servizi di analisi delle vulnerabilità.


Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 13/11/2018

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito