Logo ImpresaCity.it

Una suite di sicurezza per gli MSP targata Bitdefender

Sono tre i nuovi prodotti della soluzione Cloud Security for MSP, con funzionalità di patch management, cloud sandbox, rilevazione e risposta

Redazione Impresacity

Permettere ai fornitori di servizi di sicurezza gestiti, i Managed Service Provider, di rispondere in maniera puntuale al rapido aumento della domanda di servizi di prevenzione, rilevazione, analisi e risposta alle minacce avanzate: questo lo scopo dei tre nuovi prodotti della suite Cloud Security for MSP di Bitdefender. La soluzione comprende ora anche Patch Management, Advanced Threat Security (con HyperDetect e Sandbox Analyzer), e Endpoint Detection and Response.

Queste tre nuove offerte, fa sapere la società attiva a livello globale nella sicurezza informatica, sono opzionali e saranno disponibili tramite licenze mensili basate sull’utilizzo, sulla stessa console cloud multi-tenant di Bitdefender usata già oggi dagli MSP, che consiste in una soluzione centralizzata che permette agli MSP di implementare e gestire i nuovi prodotti da un’unica interfaccia, insieme alla protezione antivirus e antimalware, al controllo di contenuti e dispositivi, a MS-Exchange, a Full Disk Encryption, alla virtualizzazione e alla sicurezza cloud.

Invece di continuare ad accumulare soluzioni su soluzioni con agent e console differenti, Bitdefender Cloud Security for MSP propone una suite di sicurezza degli endpoint completa, con una gestione centralizzata e un unico agent, per semplificare la protezione ed eliminare qualsiasi rallentamento per i clienti.

bitdefender
Nel dettaglio, la componente di Patch Management riduce gli sforzi e i costi legati all’implementazione di patch, offrendo un’unica fonte per il patching, con il più grande database di applicazioni Windows e di terze parti. Le patch possono essere applicate automaticamente su tutti i dispositivi, sia in sede sia da remoto, riducendo la finestra temporale a disposizione degli aggressori per sfruttare applicazioni vulnerabili.

La soluzione Advanced Threat Security comprende invece HyperDetect, progettato per bloccare gli attacchi in fase di pre-esecuzione e dotato di funzionalità di tunable machine learning e di Sandbox Analyzer, per una rilevazione avanzata degli attacchi mirati. Protegge da attacchi fileless, PowerShell e altri attacchi tramite script, oltre a offrire maggiori informazioni su contesto delle minacce e una migliore visibilità.

Infine, Endpoint Detection and Response mette in correlazione dati provenienti da diversi sensori, monitora i comportamenti sospetti e offre un’ottima visibilità sugli indicatori di compromissione (i cosiddetti IOC), accanto a workflow di analisi delle minacce e di risposta agli incidenti in un clic, permettendo ai provider di soddisfare le richieste dei clienti e di ampliare la propria offerta di servizi di rilevazione e risposta.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 17/07/2018

Speciali

Speciali

Check Point Experience 2019

Webinar

Non aprite quella mail… come e perché continuiamo, tutti, a cadere nella stessa trappola