Logo ImpresaCity.it

SAP compra Callidus per potenziare il cloud

I servisi SaaS di CallidusCloud complementano l'offerta di SAP Hybris nella parte di front office, consolidando la quota cloud del business

Autore: Redazione Impresacity

SAP ha messo sul tavolo 2,4 miliardi di dollari per acquisire la statunitense Callidus Software, che con il marchio CallidusCloud offre una gamma di applicazioni in cloud per la gestione delle attività di vendita. Si tratta di soluzioni in ambito Sales Performance Management (SPM) e Configure-Price-Quote (CPQ), in sostanza software in SaaS le cui funzioni spaziano dall'analisi approfondita delle vendite al customer engagement e alla definizione delle offerte. Tutto quello che serve, in sintesi, per ottimizzare il processo che va da una opportunità di vendita sino alla fatturazione.

SAP vede CallidusCloud come un complemento alla sua offerta targata SAP Hybris e anche ai prodotti ERP più tradizionali. Non a caso le due software house sono già da tempo partner, con un accordo di rivendita congiunto. Le soluzioni di Callidus gestiscono le informazioni legate all'attività degli agenti di vendita (listini, incentivi, commissioni) e si devono logicamente integrare con la parte di back-office (gli ERP) e con altri elementi di front-office come le piattaforme CRM.

Questa integrazione ora diventa una peculiarità dell'offerta SAP. Le soluzioni di CallidusCloud saranno infatti collegate con la parte SAP Hybris per il CRM, tanto che rientreranno proprio sotto l'ombrello del brand Hybris.

cloud a.jpeg

L'idea di fondo è, come ha spiegato il CEO di SAP Bill McDermott, "collegare il back office al front office" per trasformare quest'ultimo e aiutare i clienti che "sono focalizzati sul reinventare vendite, supporto, marketing ed ecommerce". Il collegamento diretto tra demand chain e supply chain è d'altronde uno dei punti principali della strategia di SAP di questi ultimi anni.

L'acquisizione di CallidusCloud ha anche lo scopo di rafforzare la posizione di SAP in ambito cloud. La transizione dalle soluzioni on-premise a quelle in cloud non è stata priva di ostacoli per la software house tedesca, aggiungere ora una offerta di rilievo in un settore specifico e importante per le aziende dovrebbe consolidare la quota di business che SAP deriva dal cloud.
Pubblicato il: 30/01/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud