▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Veeam, tre livelli per una protezione dati tutta nuova

C’è anche la protezione dal ransomware nella nuova Data Platform in tre versioni, basata su Veeam Backup & Replication v12, con più di 500 novità, tra cui il backup storage direct-to-object e l'immutabilità del dato

Tecnologie Cloud

Nello scenario di oggi della protezione dei dati, “la business continuity è diventata molto più impegnativa di come dovrebbe essere: la crescente presenza di minacce, prima fra tutte quella del ransomware, fa sì che Backup e Replication, sempre fondamentali, non bastino più per difendersi da tutte le minacce, ed è per questo che abbiamo realizzato la nuova Veeam Data Platform, frutto non solo dei nostri 15 anni di impegno costante all’innovazione ma anche delle indicazioni dei nostri clienti, che sono oggi 450.000 in tutto il mondo, e del nostro ecosistema globale, che comprende oltre 35.000 partner”, sintetizza Anand Eswaran, CEO di Veeam, presentando ufficialmente la nuova piattaforma unificata che offre funzionalità di sicurezza, ripristino e cloud ibrido.


Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

La v12 al centro

Basata sulla v12 di Veeam Backup & Replication, la nuova piattaforma per la Modern Data Protection riunisce le più recenti funzionalità offerte da Veeam in un'unica soluzione, disponibile in tre edizioni di livello enterprise per la protezione di applicazioni cloud, virtuali, fisiche SaaS e Kubernetes in ambienti IT sempre più complessi.

Danny Allan, CTO e Senior Vice President of Product Strategy di Veeam, richiama qualche dato dalla recente indagine Data Protection Trends Report: “negli ultimi dodici mesi, l'85% delle aziende è stato attaccato dal ransomware almeno una volta, rispetto al 76% dello scorso anno, e questo determina il fatto che i responsabili IT ritengano di non essere sufficientemente protetti. Per questo la Modern Data Protection deve essere integrata nella strategia IT dell’azienda: la Veeam Data Platform riunisce il meglio delle nostre soluzioni per offrire un'unica piattaforma con una sicurezza senza compromessi, con un recupero e una gestione dei dati affidabile, ed è stata progettata per dare ai clienti la possibilità di scegliere la soluzione giusta che si adatta alle loro esigenze e mantiene il loro business sempre in funzione”.


Tre livelli

Nel dettaglio, la Veeam Data Platform arriva in tre diverse edizioni, che corrispondono ad altrettanti livelli: Foundation, Advanced e Premium. Tutte le edizioni contengono Veeam Backup & Replication v12 e Instant Recovery, mentre le edizioni Advanced e Premium offrono anche funzionalità avanzate come monitoraggio, analisi e ripristino. Sono sempre presenti le estensioni della piattaforma, che possono essere aggiunte a una qualsiasi delle edizioni o gestite in modo autonomo, come il backup per Kubernetes con Kasten K10 e quelli per Microsoft 365 e per Salesforce.

In sostanza, la Foundation è costituita da Veeam Backup & Replication v12, che presenta oltre 500 novità rispetto alle versioni precedenti del cavallo di battaglia dell’offerta Veeam, come i nuovi backup storage direct-to-object, l’immutabilità affidabile per ogni carico di lavoro, e l’ottimizzazione per il cloud ibrido, con backup immutabili per i workload cloud-native AWS e Microsoft Azure, solo per citarne alcuni.

La Advanced Edition combina la v12 con Veeam ONE, per offrire un monitoraggio e un'osservabilità profondi e intelligenti al fine di identificare e risolvere qualsiasi problema di backup o ripristino prima che si presentino, con nuove funzionalità di monitoraggio e visibilità che comprendono il reporting sull'immutabilità e gli stati di protezione dei dati per il multi-cloud.

Infine, la Premium Edition offre funzionalità per la Modern Data Protection aggiungendo Veeam Recovery Orchestrator (VRO). Basandosi sulle altre edizioni, la versione premium aggiunge la completa automazione del complesso processo di recupero dei dati con Recovery Point Objectives (RPO) prossimi allo zero, automatizzando i test e dando la sicurezza del recupero con un solo clic.


Occhio al ransomware

Ma soprattutto, l'edizione Premium comprende la nuova Veeam Ransomware Warranty, che copre i costi di recupero dei dati fino a 5 milioni di dollari in caso di ransomware o di attacco informatico. L’azienda fa sapere che “per gli utenti idonei, la Ransomware Warranty include un service level agreement (SLA) con un’assistenza di 30 minuti, un account manager dedicato all'assistenza, controlli trimestrali sullo stato di salute per le operazioni di best-practice e servizi opzionali di progettazione e installazione tramite un Veeam Accredited Service Provider”. Inoltre, sempre stando alle dichiarazioni dell’azienda, Veeam metterà a disposizione il team Ransomware SWAT, un gruppo di esperti dedicato al supporto alla sicurezza e addestrati al recupero da attacchi ransomware.


Alessio Di Benedetto, Technical Sales Director Southern Emea di Veeam Software

L’aumento esponenziale del perimetro aziendale e dei dispositivi collegati alla rete, così come la crescita del ransomware, stanno causando non pochi problemi alle aziende. Per questo motivo la nuova Veeam Data Platform è stata pensata non solo per raccogliere, gestire, proteggere ed effettuare il backup dei dati in modo efficiente e flessibile, ma anche per essere sempre competitivi e mantenere il business sempre attivo in un mercato sempre più sfidante”, conclude Alessio Di Benedetto, Technical Sales Director Southern Emea di Veeam Software.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter