Con Red Hat Insights ancora più visibilità dei workflow nel cloud ibrido

Nuove funzionalità per semplificare l'integrazione dell'analisi predittiva nelle operazioni correnti nella gestione di ambienti cloud ibridi aperti, con migliore risposta alle vulnerabilità

Cloud

Arriva una nutrita serie di novità per Insights, la soluzione di analisi predittiva targata Red Hat, come le integrazioni per ServiceNow e Slack, nonché l'ampliamento delle capacità di monitoraggio per identificare minacce note in OpenShift e Enterprise Linux.

Insights offre la comodità di portare gli analytics direttamente nei sistemi di ticketing e di workflow, consentendo ai clienti di utilizzare strumenti con cui hanno già familiarità e adottare più facilmente gli analytics nelle operation esistenti. Grazie poi a una più ampia visibilità delle minacce in tecnologie fondamentali come Red Hat OpenShift e Red Hat Enterprise Linux, i clienti possono ridurre i rischi negli ambienti operativi cloud ibridi, ottenendo dunque un framework IT più sicuro.

Con l’espansione di operazioni cloud-native e l’introduzione di nuove piattaforme, le imprese possono incontrare difficoltà nel tenere sotto controllo le notifiche provenienti da strumenti diversi e frammentati, col rischio di non affrontare adeguatamente eventuali problemi critici.

Insights fornisce una visibilità unificata su tutte le piattaforme e servizi, fornendo ai team la capacità di una gestione olistica. Aver portato Insight direttamente a service provider come Splunk – la scorsa estate – o ServiceNow e Slack ora, semplifica le operazioni di procurement in quanto garantisce l’acquisto di una soluzione verificata. Inoltre, l'integrazione di Insights nei servizi che i clienti già utilizzano consente loro di avere accesso continuo ai risultati. Le integrazioni personalizzate aiutano le organizzazioni a intervenire proattivamente per risolvere potenziali problemi di sicurezza e di configurazione del software, portandoli all’attenzione dei decisori aziendali in maniera più rapida e incoraggiando interventi correttivi prima che questi problemi causino downtime, malfunzionamenti dei cluster o insuccesso degli aggiornamenti.

Estendendo Insights ai service provider, Red Hat si pone due importanti obiettivi a breve e lungo termine: ridurre oggi l'attrito tra IT e organizzazioni incaricare del supporto ai sistemi di funzionamento dell'azienda, e creare servizi e applicazioni in grado di sostenere la crescita del business.


Oltre a semplificare la gestione tra i service provider, Red Hat sta anche potenziando la capacità di gestire e tracciare meglio le vulnerabilità in OpenShift. Le funzionalità di Insights relative forniscono un elenco di cluster OpenShift interessati da falle e vulnerabilità pubbliche (Common Vulnerabilities and Exposures, CVE) non risolte, consentendo il triage e la prioritizzazione dei problemi critici. Il servizio aiuta a mantenere i sistemi attivi e funzionanti, completando l'attuale portafoglio di sicurezza per il cloud ibrido di Red Hat e aiutando gli utenti di OpenShift a ottenere il massimo dal loro abbonamento a Red Hat.

"Quando si tratta di gestire ambienti cloud ibridi di ampia portata, flessibilità, velocità e visibilità sono la chiave del successo. Le organizzazioni che costruiscono un’esperienza integrata, fornendo accesso a Red Hat Insights all’interno dei processi IT esistenti - dall'implementazione all'utilizzo nelle operazioni day-2 - possono ridurre la complessità dei processi e agire più rapidamente. Che si tratti di una maggiore visibilità degli avvisi nelle applicazioni di terze parti o delle minacce note per l'infrastruttura IT, l'integrazione di Red Hat Insights con gli strumenti esistenti consente di ottenere la consapevolezza e la fiducia necessarie per mitigare efficacemente i rischi operativi e di sicurezza per l'organizzazione, ovunque nell’open hybrid cloud", commenta Brent Midwood, Director Global Product Management di Red Hat.

L'integrazione ServiceNow è disponibile nel ServiceNow Store; l'integrazione Slack è disponibile all'interno di Red Hat Insights. Le funzionalità di vulnerabilità per Red Hat OpenShift e di malware per Red Hat Enterprise Linux sono entrambe incluse negli abbonamenti Red Hat.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Red Hat Summit Connect e Open Source Day

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Calendario Tutto

Feb 16
Commvault Connections on the Road | Milano
Mar 22
IDC Future of Work
Giu 08
MSP DAY 2023 - 8/9 Giugno

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter