ally Consulting e U-Hopper, unione nel segno dei gestionali e dell’AI

Una nuova partnership basata su valore, gestione e interpretazione del dato 

Industria 4.0

La società specializzata in consulenza IT e soluzioni smart per l’impresa 4.0 ally Consulting ha siglato una partnership con U-Hopper, società trentina di consulenza informatica per l’analisi dei dati aziendali e soluzioni di Artificial Intelligence. L’obiettivo è portare sul mercato manifatturiero un’offerta completa e all’avanguardia, che combina soluzioni gestionali e di AI, per offrire la capacità non solo di gestire i dati aziendali, ma di saperli leggere e comprendere, per ottenerne il massimo valore.

Come è noto, i dati sono sempre più l’asset strategico di ogni organizzazione, e ally Consulting ha deciso di rafforzare il proprio modello di business, che mette al centro le aziende, proponendo soluzioni personalizzate e orientate alla misurazione delle performance di partenza e agli obiettivi da raggiungere.

Proprio da questo contesto nasce la partnership tra ally Consulting, da sempre al fianco delle aziende nella scelta e messa in opera del sistema gestionale e di revisione dei processi, e U-Hopper, che integra l’offerta con l’Artificial Intelligence, permettendo di analizzare, valutare e comprendere i dati in modo corretto da un punto di vista metodologico e scientifico, ottenendone il massimo valore.


Paolo Aversa di ally Consulting

Tra i principali ambiti di sviluppo della partnership, vi sono la manutenzione predittiva: per monitorare gli asset aziendali, pianificare e prevedere gli interventi di manutenzione ordinaria e soprattutto straordinaria, evitando interruzioni e fermi macchina; la gestione del magazzino: per adattare in modo automatico i livelli delle scorte e avere la giusta quantità di stock a magazzino, rispondere e prevedere le richieste del mercato, ottimizzare le attività di procurement e migliorare l’efficienza economico-finanziaria dell’azienda; e infine l’analisi predittiva delle vendite: per ottenere scenari sui ricavi potenziali partendo dai dati interni di un’impresa, incrociandoli con i trend di mercato e le informazioni provenienti da fonti esterne, al fine di ottenere budget di vendita maggiormente realistici e ridurre gli scostamenti.

Nella collaborazione con U-Hopper, il nostro ambizioso obiettivo è rendere concetti particolarmente complessi, quali Artificial Intelligence e machine learning, semplici e applicabili anche alle PMI, che ne hanno sempre più necessità viste le crescenti sfide che devono affrontare. Le nostre applicazioni gestionali insieme alla tecnologia di U-Hopper contribuiranno a portare un vantaggio competitivo essenziale ai nostri clienti”, commenta Paolo Aversa, Managing Director di ally Consulting.


Daniele Miorandi di U-Hopper

Ritengo che dietro una collaborazione, oltre all’aspetto di business, sia importante la componente umana. Sono le persone a fare le aziende e perché una partnership funzioni ci deve essere una visione del futuro condivisa del ruolo e della responsabilità dell’azienda. Ed è quello che abbiamo trovato in ally Consulting e nel suo team. Costruiremo un gruppo di persone che sapranno lavorare bene insieme e siamo felici di essere qui oggi a intraprendere questo cammino”, aggiunge Daniele Miorandi, Chief Executive Officer di U-Hopper.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter