Honeywell Data Center Suite, un occhio su tutto il data center

La Honeywell Data Center Suite si propone come soluzione integrata per il monitoraggio "smart" delle infrastrutture IT e OT di uno o più data center

Cloud

Avere sott'occhio in ogni momento la situazione aggiornata di tutta la propria infrastruttura è l'obiettivo di qualsiasi data center manager. Ma raggiungerlo non è affatto facile, perché un data center è una struttura estremamente complessa, fatta di componenti diversi che interagiscono fra loro ma fanno tradizionalmente capo ad ambiti diversi, in primo luogo l'IT e l'OT. I dati a disposizione per monitorare il funzionamento di un data center non macano, fortunatamente. Ma serve una piattaforma che li raccolga, li contestualizzi e li presenti in maniera sintetica ma "smart".

Honeywell ha messo a frutto l'ampia esperienza che ha maturato nel building e facility management - oltre che nell'ambito specifico dei data center - e ha sviluppato proprio una piattaforma di questo tipo, che ha battezzato Data Center Suite. Non si tratta di un prodotto monolitico ma appunto di una suite, in cui diversi moduli svolgono funzioni specifiche ma si basano su una struttura comune per la gestione delle informazioni. Nota tecnica: anche (ma non solo) per ovvi motivi di sicurezza e privacy, la suite è un prodotto on-premise e solo alcune sue funzioni sono servizi cloud.

Alla base di tutto c'è l'architettura aperta di Niagara Framework, la soluzione IoT marchiata Tridium (una società collegata a Honeywell) capace di collegarsi con dispositivi, apparecchiature, controller, sottosistemi di monitoraggio, sensori e molti altri componenti IT e OT dell'ossatura tecnologico-operativa di un edificio o un data center. Niagara raccoglie i dati grezzi che provengono da questi componenti, li normalizza, li "pulisce" e li mette a disposizione della Data Center Suite sotto forma di un data lake unificato.

Niagara ha già ampie funzioni di analisi dei dati e controllo dei sistemi, ma la Data Center Suite è pensata per potenziarle e per adattarle alle esigenze di chi monitora e gestisce un data center. Per questo comprende, al momento, tre moduli "verticali" con scopi diversi.

Tre moduli per una suite

Data Center Manager è sostanzialmente la console principale per il monitoraggio e il controllo delle infrastrutture. Si propone come la tanto ambita "single source of truth" per tutto un data center, il che aiuta i data center manager nella parte di monitoraggio ma soprattutto nella gestione il più possibile rapida degli incidenti e dei malfunzionamenti.

Per questo, tra l'altro, Data Center Manager ha alcune funzioni per la gestione degli allarmi, la creazione automatica dei case e la gestione parzialmente automatica (secondo regole) degli incidenti. Gestisce i log dei sistemi monitorati e può guidare i tecnici durante i loro interventi. Ha inoltre funzioni per la reportistica e la compliance degli SLA verso i clienti in hosting.Le funzioni principali di Data Center Manager

Insieme a Data Center Manager opera Portfolio View, da mettere in campo quando, per usare il claim di Honeywell stessa, "data center diventa plurale". Portfolio View è sempre una soluzione on-premise e dialoga, attraverso la rete aziendale, con le varie istanze di Data Center Manager che controllano ciascuna un singolo specifico data center.

Da queste istanze raccoglie molti dati ma specifici, perché il suo compito è dare una vista integrata di come stanno andando nel complesso i nostri data center dal punto di vista dell'uptime, della sostenibilità ambientale e dell'efficienza operativa. Per ciascuno di questi ambiti, con i suoi sotto-ambiti, assegna a ogni data center un punteggio basato su KPI.

Il terzo componente della Data Center Suite è Honeywell Forge Digitized Maintenance, un servizio cloud che esisteva già e che ora è stato adattato per dialogare con la nuova suite. È sostanzialmente una piattaforma di manutenzione predittiva che analizza i dati raccolti nel data lake della suite per rilevare in anticipo i segni di usura e potenziale guasto dei dispositivi monitorati. L'obiettivo è quello di abbandonare la semplice manutenzione programmata delle infrastrutture per adottare un approccio più evoluto, ora possibile grazie alla data analytics.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter