Italtel nella rete Lte/5G degli Aeroporti di Parigi

Al Charles de Gaulle, a Orly e a Le Bourget verrà realizzata una rete mobile privata al servizio di più di 120mila utenti e che vede la società italiana tra i partner del progetto

Trasformazione Digitale
C’è anche Italtel tra i partner del progetto per la realizzazione della nuova rete mobile privata 4G/5G a servizio dei tre aeroporti parigini di Roissy-Charles de Gaulle, Orly e Le Bourget. Il progetto, lanciato da Hub One, che fa parte del gruppo francese ADP-Aéroports de Paris, prevede una rete mobile privata che servirà un ecosistema professionale di oltre 120.000 persone all’opera ogni giorno nei tre aeroporti della capitale francese, in quanto dipendenti di circa 1.000 aziende di diverse dimensioni e settori.

Con la nuova rete, dettaglia una nota, Hub One mira a fornire ai propri clienti la connettività sicura e ad alta velocità che è fondamentale per garantire la loro efficienza operativa. La collaborazione di Italtel con Hub One è iniziata nel 2015 con la realizzazione della rete fissa degli aeroporti di Parigi. Italtel è stata selezionata per l'evoluzione della propria soluzione fissa verso mobile consentendo alla rete di Hub One di essere una delle prime ad affidarsi a una soluzione nativamente convergente per fisso e mobile in Francia e rendendo possibile il Voice over LTE.

In qualità di fornitore della soluzione di provisioning per gli abbonati di Hub One e in qualità di system integrator della soluzione StreamWide MCPTT per la sostituzione e l'ammodernamento della rete Tetra, Italtel è riuscita anche con Hub One nella sfida per l'integrazione globale end-to-end di diverse tecnologie e fornitori che partecipano al progetto.

Il 5G è una delle nostre direzioni strategiche e il progetto per gli aeroporti di Parigi ne è un esempio. Crediamo che le reti private 5G rappresentino una tecnologia dirompente per le aziende non solo in chiave di connettività ma soprattutto di innovazione di processi, prodotti e servizi. Il 5G, insieme a cloud e alle reti a banda ultra larga, è la miglior risposta che la tecnologia può dare per soddisfare l’esigenza di mobilità, velocità e sicurezza del mondo produttivo per una efficace ripartenza”, commenta Stefano Pileri, CEO Italtel

La trasformazione digitale rappresenta una grande opportunità per trasformare gli aeroporti in aeroporti intelligenti e le reti 5G private consentiranno e accelereranno questa trasformazione. La rete supererà i servizi attuali e offrirà nuovi servizi non solo per migliorare la sicurezza e la protezione degli aeroporti, ma anche per migliorare gli interventi tecnici (rifornimento dell'aereo, smistamento bagagli, recupero dati, ecc.). Il passaggio al 5G dovrebbe aprire la strada a un'altra categoria di servizi come il download rapido dei dati di volo all'atterraggio dell'aereo, l'uso della realtà aumentata nella manutenzione remota o l'implementazione di veicoli autonomi", sottolinea Henri Tallon, Direttore, Divisione Telecom di Hub One.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Per una IT sostenibile

Speciale

Osservatorio Innovazione e Rilancio

Webinar

Dall’endpoint protection al servizio gestito: come evolve la cybersecurity

Webinar

Cloud ad alta velocità: la base della vera Trasformazione Digitale

E-Book

Le regole dell’ufficio ibrido

Calendario Tutto

Nov 30
WEBINAR FLOWEE - Incrementa il business dei tuoi clienti grazie ai processi collaborativi e alla gestione documentale di Flowee Pratica Digitale
Dic 14
#LetsTalkIoT - IoT standards, regulations and best practices

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori