La nuova era di VMware

Completato lo spinoff da Dell, VMware si muove per diventare "la Svizzera del multicloud". Tra crescita organica ed acquisizioni.

Trasformazione Digitale
Lo spinoff di VMware da Dell Technologies è stato ufficialmente completato. La società oggi guidata da Raghu Raghuram è una entità indipendente e può muoversi sul mercato con quasi totale libertà. Il "quasi" deriva dal fatto che VMware e Dell restano legate da un preciso accordo di partnership. Si tratta testualmente un "commercial framework agreement" della durata iniziale di cinque anni, estendibile poi un anno per volta, che ha lo scopo principale di garantire la stabilità delle molte soluzioni congiunte.

L'accordo è una tutela per i clienti e una garanzia per il mercato, che non avrebbe visto certo di buon occhio una separazione meno che ideale e consensuale di due società così legate operativamente e tecnologicamente. Premesso questo - e anche, cinicamente, che l'accordo non è scolpito nella pietra ma prevede varie clausole e metodi di rescissione - VMware dà subito chiari segni di voler sfruttare pienamente la nuova indipendenza.

Lo spiega direttamente il CEO Raghuram, indicando che ieri - la data ufficiale dello spinoff, annunciato tempo fa - è stato un "giorno storico". Perché essere indipendenti significa avere "la flessibilità per collaborare ancora più a fondo con tutte le aziende infrastrutturali del cloud e dell'on-premise". Con l'obiettivo esplicito di essere "la Svizzera del mercato cloud". Quindi, in sostanza, con la capacità di potersi alleare con i partner di volta in volta più indicati per migliorare la proposizione tecnologica delle piattaforme di VMware.
raghuramRaghuram bada a sottolineare l'importanza della partnership con Dell, che porta la capacità di sviluppare insieme soluzioni per i clienti. E che prevede un importante approccio congiunto al mercato, approccio che porta vantaggi e opportunità ad entrambe le aziende. Ma sottolinea anche che se VMware vuole restare al centro di un mercato - quello del multicloud - dove "il ritmo dell'innovazione è inarrestabile", deve sempre offrire ai clienti "la migliore combinazione di opzioni".

Questo avverrà grazie allo sviluppo interno, alle prossime nuove collaborazioni ma anche a nuove acquisizioni. Come spiega Raghuram, con lo spinoff da Dell "la maggiore flessibilità che avremo nell'usare il capitale per completare acquisizioni ci aiuterà a restare competitivi". Anche per questa prospettiva il CEO si definisce "bullish" per quello che lo spinoff da Dell significa per il futuro di VMware. E parla esplicitamente di una "nuova era" per la società.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Per una IT sostenibile

Speciale

Osservatorio Innovazione e Rilancio

Webinar

Dall’endpoint protection al servizio gestito: come evolve la cybersecurity

Webinar

Cloud ad alta velocità: la base della vera Trasformazione Digitale

E-Book

Le regole dell’ufficio ibrido

Calendario Tutto

Nov 30
WEBINAR FLOWEE - Incrementa il business dei tuoi clienti grazie ai processi collaborativi e alla gestione documentale di Flowee Pratica Digitale
Dic 14
#LetsTalkIoT - IoT standards, regulations and best practices

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori