HPE, è l’ora di una nuova generazione di cloud basata sull’Everything as a Service

Avviato uno studio in collaborazione con The European House-Ambrosetti per indagare il ruolo e l’impatto dei nuovi modelli di cloud

Trasformazione Digitale Cloud
Grandi manovre sul cloud per l’Italia. Ma non c’è solo l’indirizzo strategico appena delineato in Strategia Cloud Italia. Anticipato nei giorni scorsi nell’ambito del Forum di Cernobbio di inizio settembre, si aggiunge ora lo Studio “Nuovi modelli di cloud sostenibili, per la competitività e la crescita dell’Italia”, che Hewlett Packard Enterprise Italia e The European House-Ambrosetti si avviano a realizzare.

Lo scopo è quello di indagare il ruolo e l’impatto dei nuovi modelli di cloud, basati sull’Everything-as-a-Service (XaaS), nel migliorare la competitività e la crescita dell'Italia. Lo Studio sarà svolto da settembre a dicembre e sfocerà in un Forum che intende porsi come punto di riferimento per la discussione e per il dibattito in merito alle necessità di nuovi modelli di cloud che favoriscano e accelerino l’adozione del digitale.

Lo Studio intende inoltre quantificare gli impatti positivi derivanti dall’impiego del modello Everything-as-a-Service (XaaS) per imprese, Pubblica Amministrazione e sistema Paese.Lo Studio Strategico sarà guidato da un Advisory Board composto da varie personalità e da un panel di Advisor. Anche grazie alla realizzazione di un ciclo di incontri riservati con selezionate personalità e stakeholder-chiave, il gruppo di lavoro di The European House-Ambrosetti intende formulare una visione condivisa sulle opportunità associate alla transizione digitale e alle necessità di adozione di nuovi paradigmi per il sourcing delle tecnologie.

hpe stefano venturiStefano Venturi, Amministratore Delegato di HPE Italia

Inoltre, la realizzazione di una survey indirizzata a primari business leader, afferenti al network di The European House-Ambrosetti, permetterà di raccogliere importanti elementi quantitativi sullo stato di adozione e le prospettive di sviluppo del digitale, misurando la necessità di individuare modelli di diffusione del digitale differenti rispetto agli attuali. Infine, lo Studio fornirà indicazioni precise ad aziende e istituzioni circa il percorso da intraprendere per sfruttare appieno le opportunità offerte dai nuovi paradigmi di sviluppo del digitale, facendo leva sugli elementi caratterizzanti della filiera italiana.

“Con il PNRR, l’Italia ha intrapreso la strada della digitalizzazione, in grado di abilitare la modernizzazione del paese. Per far sì che si realizzi quanto auspicato nel Piano, è necessario intervenire su nuove piattaforme, basate su architetture tecnologiche innovative, in grado di rendere più agevole e accessibile il percorso di trasformazione digitale di aziende e PA. Queste architetture sono possibili solo attraverso modelli innovativi di cloud, come la Nuova Generazione di Cloud, che stiamo portando sul mercato e che è basata sull’Everything-as-a-service, applicabile sia all’edge  - dove vengono generati i dati – sia ai data center”. , ha commentato Stefano Venturi, Presidente e Amministratore Delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia, Presidente di Cefriel.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori