Intel, anche le anticipazioni su Tiger Lake all’Architecture Day 2020

All’evento di metà agosto, la casa di Santa Clara fa il punto sui progressi riguardanti i suoi sei pilastri dell’innovazione, con le architetture Willow Cove, Tiger Lake e Xe a fianco delle novità per data center e software

Tecnologie
La presentazione ufficiale, con tanto di teaser in tema già fatti circolare presso la stampa, è prevista esattamente tra due settimane, il 2 settembre. Ma l’occasione dell’Intel Architecture Day 2020 di metà agosto era troppo ghiotta per cominciare ad anticipare alcune caratteristiche dei processori Tiger Lake, che costituiscono l’undicesima generazione degli Intel Core, unitamente a numerose altre novità negli ambiti delle architetture grafiche e dei processori per data center

Nelle parole dell’azienda di Santa Clara, gli annunci di metà agosto mostrano il progresso di Intel nella propria strategia basata su sei pilastri di innovazione, ovvero una varietà di architetture scalari, vettoriali, matriciali e spaziali in CPU, GPU, acceleratori e FPGA, tutte unite da oneAPI, un modello di programmazione aperto basato su standard per semplificare lo sviluppo delle applicazioni. 
intel tiger lake 1

Tra Willow Cove…

Come fa sapere una nota, i Tiger Lake, che nella versione per PC portatili sono già in produzione e in consegna presso i clienti, con i primi sistemi degli OEM previsti sul mercato per il periodo natalizio, si basano su Willow Cove, la microarchitettura di nuova generazione per le CPU di Intel che trae vantaggio dalla tecnologia “SuperFin” da 10nm. La tecnologia SuperFin da 10nm combina i transistor FinFET con i condensatori Super MIM di Intel, offrendo diversi benefici in termini di miglioramento epitassiale di source/drain, un migliore processo del gate e un gate pitch addizionale, con riflessi positivi nelle prestazioni.  

Nelle parole di Intel, Willow Cove apporta “una crescita nelle prestazioni delle CPU superiore a quella di un passaggio generazionale, con grandi miglioramenti nelle frequenze e una migliore efficienza energetica. Introduce, inoltre, un’architettura delle cache riprogettata per ottenere una più grande mid-level cache (MLC) non inclusiva di 1,25MB e una maggiore sicurezza grazie alla tecnologia Control Flow Enforcement”. 

…e Tiger Lake

Tiger Lake offrirà prestazioni intelligenti e avanzamenti rilevanti nei vettori fondamentali del calcolo. Con ottimizzazioni della CPU e degli acceleratori di AI, e grazie al fatto che si tratta della prima architettura SoC con la nuova microarchitettura grafica Xe-LP (Low Power), Tiger Lake offrirà un miglioramento nelle prestazioni della CPU pari a più di una generazione, significativi miglioramenti nelle prestazioni dell’AI, un forte balzo in avanti nelle prestazioni della grafica e una serie completa delle migliori IP in tutto il SoC, come per esempio il nuovo Thunderbolt 4.

Tutti i dettagli nei miglioramenti di Tiger Lake in termini di prestazioni delle CPU, grafica e AI all’avanguardia, maggiore ampiezza di banda per la memoria, nuove caratteristiche di sicurezza, migliori display, migliore resa video e tanto altro, saranno svelati tra meno di due settimane.

Ma le novità dell’Intel Architecture Day 2020 di metà agosto sono state tante altre, a cominciare dagli avanzamenti nell’architettura ibrida di casa con Alder Lake, il primo prodotto client della prossima generazione di Intel, che riunirà le due nuove architetture Golden Cove e Gracemont, ottimizzandole per ottenere un eccellente rapporto prestazioni/consumi.

Le architetture grafiche

Intel ha anche definito la microarchitettura Xe-LP (Low Power) e il software, ottimizzandoli per fornire prestazioni efficienti per le piattaforme mobile. Xe-LP è la più efficiente architettura di Intel per i PC e i portatili con un massimo di 96 EU, ed è fornita dei nuovi design architetturali, compresi il calcolo asincrono, il view instancing, il sampler feedback, e i media e display engine aggiornati. Questo abiliterà nuove funzionalità per l’utente finale con Instant Game Tuning, capture & stream e image sharpening. Per quanto riguarda l’ottimizzazione del software, Xe-LP presenterà driver ottimizzati con un nuovo percorso DX11 path e un compilatore ottimizzato.

Inoltre, il prossimo anno sarà disponibile Xe-HP, la prima architettura multi-tiled, altamente scalabile e ad alte prestazioni del settore con prestazioni da rack di data center, scalabilità della GPU e ottimizzazione per l’AI. Copre una gamma dinamica di calcolo da un tile fino a due e quattro tile, funzionando come una GPU multi-core. In occasione di Architecture Day, Intel ha eseguito una demo di Xe-HP facendo il transcoding di 10 flussi completi di video 4K di alta qualità a 60 fps su un singolo tile. Un’altra demo ha mostrato la scalabilità di calcolo di Xe-HP su molteplici tile. Intel sta attualmente testando Xe-HP con clienti chiave e prevede di rendere Xe-HP disponibile agli sviluppatori di Intel DevCloud for developers.
intel tiger lake 2

Le architetture per data center

Guardando più da vicino ai data center, Intel fa sapere che Ice Lake, il primo prodotto Xeon Scalable basato su processo produttivo a 10 nm di Intel previsto per la fine di quest'anno, fornirà prestazioni significative sia in termini di throughput sia di reattività tra carichi di lavoro. Porterà una serie di tecnologie tra cui la crittografia della memoria totale, PCIe Gen 4, otto canali di memoria e miglioramenti dei set di istruzioni che accelerano le operazioni crittografiche. All’interno della famiglia Ice Lake, saranno introdotte varianti per l'archiviazione di rete e l'IoT.

Sapphire Rapids è il processore Xeon Scalable di nuova generazione di Intel basato sulla tecnologia SuperFin avanzata e offrirà tecnologie leader tra cui DDR5, PCIe Gen 5, Compute Express Link 1.1. Sapphire Rapids sarà la CPU utilizzata nel sistema di supercomputer Aurora Exascale presso l'Argonne National Lab. Continuerà la strategia di accelerare l’AI integrata con un nuovo acceleratore chiamato Advanced Matrix Extensions (AMX). Le prime consegne di Sapphire Rapids sono previste per la seconda metà del 2021.

L’ora del software

Infine, non sono mancati gli accenni anche al software: la release OneAPI Gold sarà disponibile nel corso di quest’anno e fornirà agli sviluppatori una soluzione di qualità e prestazioni da unità di produzione, su architetture scalari, vettoriali, matriciali e spaziali. Intel ha lanciato l’ottava iterazione della beta oneAPI a luglio, con nuove caratteristiche e potenziamenti per l’analisi dei dati distribuiti, le prestazioni in rendering, il profiling e la library video e threading di Intel. La GPU discreta DG1 è attualmente disponibile agli sviluppatori con diritti di accesso in anteprima in Intel DevCloud, e fornisce accesso a librerie e toolkit, consentendo di utilizzare oneAPI prima di avere in mano l’hardware.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori