Dassault Systèmes: la resilienza nel settore automobilistico e dei trasporti

Nell'emergenza pandemia il settore trasporti e mobilità ha dimostrato la capacità di adattarsi. Ora deve mettere strutturalmente in pratica l'esperienza che ha maturato

L'opinione
Il settore trasporti e mobilità ha vissuto un’importante trasformazione, inaugurando la nuova era della mobility-on-demand con nuove soluzioni più rispettose dell'ambiente, di facile utilizzo per i cittadini e più economiche. Tuttavia, la crisi da Covid-19 ha posto alcune sfide, inaspettate e di carattere eccezionale, come il lockdown globale, un drastico calo della produzione e un crollo delle vendite nel settore automobilistico, innescando un profondo cambiamento nel rapporto delle persone con il mondo delle auto.

Produttori e fornitori hanno dovuto dimostrare la capacità di adattarsi ai nuovi comportamenti d’acquisto dei consumatori, abilitando su larga scala il lavoro a distanza in tutte le aree del business e investendo in processi che consentono di avere a disposizione in tempo reale i dati necessari per prendere le decisioni migliori. Le aziende hanno anche dimostrato il loro senso di responsabilità, adattando rapidamente la produzione per fornire mascherine respiratori e attrezzature mediche, richieste per far fronte alle carenze emerse durante la crisi.

Secondo Laurence Montanari, Vice-President, Transportation & Mobility Industry, Dassault Systèmes, terminata la crisi, le aziende dovranno focalizzarsi su tre principali aree d’intervento: il lavoro da remoto, la velocità del lavoro e la sicurezza sul lavoro.

Il lavoro da remoto

Lightyear è un nuovo player presente sul mercato OEM con un’offerta innovativa di servizi per una mobilità eco-sostenibile, ad energia solare. La mission dell’azienda è quella di contribuire a generare un impatto positivo sull’ambiente favorendo la transizione energetica.
lightyear oneArjo Van Der Ham, Co-Founder and Chief Technology Officer di Lightyear, ha testimoniato come i team di lavoro di Lightyear abbiano potuto passare facilmente al lavoro da remoto grazie alla piattaforma 3DExperience in cloud. Durante il lockdown, i dipendenti hanno effettivamente migliorato l'efficienza nelle riunioni di lavoro, la collaborazione, la produttività, i tempi di consegna e l'agilità, sebbene il testing e la prototipazione fisica continuino a rappresentare una sfida.

Lavorare in modo più rapido

Frédéric Merceron, Solution Director, Transportation & Mobility Industry di Dassault Systèmes, ha esaminato come la simulazione aiuti a promuovere e accelerare l'agilità. Distinguersi nel mercato automotive, oggi significa migliorare il comfort e il benessere di conducenti e passeggeri. L’epidemia da Covid-19 ha dimostrato quanto sia importante questo concetto. È possibile ottimizzare il comfort, salvaguardare la salute e migliorare il benessere all'interno dei veicoli, in diversi modi. Ad esempio, si può simulare la visibilità, tenendo conto dell'appannamento del parabrezza, oppure cercare di migliorare la qualità dell'aria e la circolazione generale del flusso d'aria.

Il comfort in cabina è importante e sta diventando un concetto molto complesso. I controlli elettronici e i sistemi di informazione e intrattenimento sono diventati parte integrante dell’esperienza in volo. In un contesto in cui sono così tante le varietà di veicoli e le relative prestazioni interconnesse, le simulazioni possono essere davvero impegnative. Il comfort dell'abitacolo assorbe energia, quindi è importante ottimizzare il miglior comfort con il minimo consumo di energia.

Dassault Systèmes desidera rendere la simulazione accessibile a tutti fornendo un’ampia gamma di soluzioni. “Vogliamo creare un ambiente in cui ingegneri e progettisti possano interagire per ottenere i migliori risultati, oltre a offrire un maggiore accesso ad applicazioni e supporto da parte di specialisti di alto livello quando necessario. Infine, la messa in produzione richiede trasparenza e semplicità, ottenibili con soluzioni digitali di facile implementazione e a costi contenuti”, ha aggiunto Frédéric Merceron.
simulazione dassaultLa piattaforma 3DExperience offre soluzioni di simulazione pronte all'uso sviluppate fianco a fianco dei clienti in 30 anni di esperienza. Interfacce e soluzioni di facile utilizzo, funzionalità di simulazione on-demand e calcolo in cloud, unite al supporto di qualità a distanza da parte di esperti, consentono alle aziende che si rivolgono a noi di acquistare solo ciò di cui hanno bisogno e quando ne hanno bisogno”, ha proseguito.

Lavorare in sicurezza

La produzione ha molti limiti e presenta alcuni rischi che è essenziale anticipare per poter migliorare agilità e resilienza. Henri Beringer, Business Consultant Director, Transportation & Mobility industry, Dassault Systèmes, ha esaminato da vicino la possibilità di rendere l'agilità la norma, migliorando al contempo la sicurezza senza compromettere l'efficienza dei processi.

Si inizia con la creazione di un modello accurato delle fabbrica e degli impianti di produzione. Realizzando un gemello virtuale sviluppato con la 3DExperience, è possibile simulare accuratamente l'impianto in funzione, per esplorare soluzioni alternative senza interrompere la produzione in corso.

Il gemello virtuale può portare ad aumentare l'efficienza – aiutando a comprendere e migliorare gli impianti più velocemente, evitare costose interruzioni e prevedere i potenziali impatti di un cambiamento. I vantaggi possono includere ad esempio una riduzione fino al 50% dei tempi di messa in servizio dei nuovi prodotti, una diminuzione fino al 30% del time-to-market, un taglio di circa il 20% dei costi di produzione e di logistica, ed un miglioramento della sicurezza dei lavoratori, grazie alla diminuzione del numero di incidenti sul lavoro e dei tassi di assenza per malattia.
dassault mobilityIl gemello virtuale può anche accelerare cambiamenti più drastici, come lo sviluppo di un processo di produzione per prodotti completamente nuovi. Durante la crisi causata dal COVID-19, le industrie automobilistiche hanno trasformato le loro linee di produzione per iniziare a fornire schermi facciali e respiratori, ad esempio, riutilizzando gli asset industriali esistenti.

La recente crisi da COVID-19 non sarà probabilmente l'ultima che affronteremo, ma la resilienza dell’industria automobilistica e dei trasporti è stata ampiamente dimostrata. Ora il settore è meglio attrezzato per rispondere ad eventuali necessità future, grazie anche all’adozione dei modelli Software-as-a-Service, cloud, remote working e supporto a distanza, e all’utilizzo di strumenti di simulazione che consentono di prevedere e quindi correggere il comportamento del prodotto, e di realizzare un tipo di produzione efficiente e sicura.

Laurence Montanari è Vice-President, Transportation & Mobility Industry di Dassault Systèmes. Frédéric Merceron ed Henri Beringer sono rispettivamente Solution Director e Business Consultant Director della stessa divisione dell'azienda francese.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori