I meeting online di Zoom viaggiano sull’infrastruttura cloud di Oracle

Per fare fronte ai picchi nelle richieste, nell’ordine dei 300 milioni di utenti giornalieri, Zoom implementa Oracle Cloud ed è oggi in grado di supportare la presenza simultanea di numerosissime videoconferenze

Trasformazione Digitale Cloud
Il noto servizio di videoconferenza Zoom ha deciso di adottare l’infrastruttura Oracle Cloud per soddisfare il rapido aumento nella richiesta dei suoi servizi, derivante anche dall’emergenza Covid-19.

Zoom Video Communications, spiega una nota, aveva bisogno di capacità cloud aggiuntiva immediata, anche alla luce di richieste di servizio con picchi fino a 300 milioni di utenti giornalieri, e ha deciso di ricorrere all’infrastruttura cloud di Oracle, prendendo anche in considerazione i benefici offerti in termini di prestazioni, scalabilità, affidabilità e sicurezza avanzata.

Nel giro di poche ore dall’implementazione, Oracle Cloud ha cominciato a supportare centinaia di migliaia di partecipanti in contemporanea. Una volta entrata in piena produzione, la piattaforma Zoom è in grado di gestire la presenza simultanea di milioni di partecipanti su Oracle Cloud. Il cloud di Oracle di seconda generazione, prosegue la nota, permetterà a Zoom di continuare a fornire un servizio di elevato livello ai clienti, adattandosi alle esigenze in continuo cambiamento nell’ambito delle comunicazioni video.

Di recente abbiamo sperimentato la crescita più significativa nella storia della nostra azienda, che ha richiesto un enorme aumento della nostra capacità di servizio. Abbiamo preso in considerazione molteplici piattaforme e Oracle Cloud si è dimostrata una soluzione determinante nell’aiutarci a incrementare la nostra capacità e a soddisfare le esigenze dei nostri nuovi utenti”, ha sottolineato Eric S. Yuan, CEO di Zoom. “Abbiamo scelto Oracle Cloud per la sua avanzata sicurezza, le prestazioni eccezionali e l’ineguagliato livello di assistenza”.

Le videocomunicazioni sono diventati una parte fondamentale delle nostre vite professionali e personali, e Zoom ha avuto un ruolo di guida nell’innovazione di questo settore”, ha commentato Safra Catz, CEO di Oracle. “Siamo lieti di collaborare con Zoom, sia in qualità di fornitore della loro infrastruttura sia di cliente, mentre l’azienda cresce e continua a mettere in contatto imprese, persone e governi di tutto il mondo”.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori