Cisco, un’acquisizione 'italiana' per rafforzare l’area IoT

Con le tecnologie di Fluidmesh Networks, nata nel 2005 dall’idea di un team di ricercatori del Politecnico di Milano e del MIT, saranno potenziate le soluzioni wireless per l’Industrial Internet of Things

Industria 4.0 Tecnologie
Cisco fa sapere che intende acquisire l’azienda privata Fluidmesh Networks, attiva nella fornitura di sistemi backhaul wireless e nata nel 2005 dall’idea di un team di ricercatori del Politecnico di Milano e del Massachusets Institute of Technology.

Si prevede che il completamento dell’acquisizione avverrà nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2020 di Cisco, soggetto alle consuete condizioni di chiusura e di tipo regolamentare, dopo di che il team Fluidmesh entrerà a far parte dell’IoT Business Group di Cisco

Le tecnologie di Fluidmesh Networks, spiega una nota, rappresentano una soluzione wireless affidabile e resiliente per applicazioni mission critical in ambienti in cui la potenza del segnale può essere influenzata dalla velocità di movimento o dalle dimensioni della superficie da coprire, quali per esempio treni ad alta velocità, trasporti pubblici, porti o ambienti urbani.

Fluidmesh, prosegue la nota, amplierà l’offerta di soluzioni industrial wireless di Cisco per i settori che utilizzano asset e applicazioni in movimento e le situazioni in cui una connessione affidabile è essenziale. La diffusione capillare di Cisco, combinata con l’offerta innovativa di Fluidmesh e il suo ecosistema di system integrator, renderanno disponibile a sempre più aziende soluzioni IoT industriali per accelerare la trasformazione digitale.  

Cisco fornisce una delle tecnologie di rete più sicure e affidabili disponibili oggi sul mercato”, ha commentato Liz Centoni, senior vice president for Cloud, Compute e IoT Business di Cisco. “La tecnologia wireless gioca un ruolo sempre più importante all’interno delle strategie IoT di tutte le aziende. Anche l’affidabilità della connettività wireless è essenziale per chi opera in ambienti IoT industriali, come nel manifatturiero, nei trasporti su rotaia o nei porti, dove la tecnologia wireless è fondamentale per migliorare la sicurezza e ridurre i costi. L’acquisizione di Fluidmesh rafforza l’offerta in questo segmento con una tecnologia  progettata per garantire trasferimento affidabile di dati in ambienti in cui la velocità può superare anche i 300 Km orari”.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

webinar

Sicurezza, privacy, edge e cloud: come gestirli al meglio per ripartire con successo. #DataSecurity, la diretta streaming

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori