Red Hat, con Ceph Storage 4 più facili le applicazioni ad alta intensità di dati

L'object storage di scala petabyte per i carichi di lavoro cloud-native diventa più scalabile, semplice e sicuro

Tecnologie Trasformazione Digitale Cloud
Arriva Ceph Storage 4 di Red Hat: basato sulla versione Nautilus del progetto open source Ceph, offre uno storage a oggetti semplificato di scala petabyte per lo sviluppo e l'analisi dei dati cloud-native

Già disponibile, Ceph Storage 4 di Red Hat offre maggiori livelli di scalabilità e sicurezza, oltre a nuove e semplificate funzionalità operative, aiutando le aziende a supportare meglio lo sviluppo di applicazioni, l’analisi dei dati, l'intelligenza artificiale (AI), il machine learning (ML) e le altre funzionalità di workload emergenti. Ceph Storage 4 permette infatti di implementare l’object storage di livello petabyte compatibile con Amazon Simplified Storage Service (S3), offrendo ottime prestazioni ma mantenendo le economie di scala del cloud.

In recenti test, sottolinea una nota, l’ultima versione di Ceph Storage ha assicurato il raddoppio delle prestazioni per carichi di lavoro di scrittura intensivi, rendendolo ancora più adatto a soddisfare le esigenze delle odierne applicazioni data intensive. Non solo: permettendo una migliore automazione delle attività di gestione e posizionamento dei dati, Red Hat Ceph Storage 4 aiuta i team dell’infrastruttura a passare da modelli operativi storage-centric a quelli service-centric, per servire un maggior numero di applicazioni e utenti. Le capacità di autogestione e self healing di Ceph Storage 4 in termini di backup, ripristino e provisioning automatizzati, migliorano non solo la scalabilità ma anche la continuità operativa per le imprese che intendono offrire service level agreement di tipo always on.

Oltre alle funzionalità di protezione dei dati esistenti, come la replica a tre vie, la codifica di cancellazione, la crittografia e la gestione delle chiavi, Red Hat Ceph Storage 4 è anche validato con numerose soluzioni di terze parti per la protezione e l’archiviazione dei dati a lungo termine. Inoltre, l’ultima versione di Ceph Storage offre la protezione e la conservazione dei dati a lungo termine con IBM Spectrum Protect e IBM Spectrum Protect Plus.  

La scalabilità è fondamentale per i nostri clienti che cercano un vantaggio competitivo con i loro enormi volumi di dati. Tuttavia, la potenza della scalabilità si perde se le capacità prestazionali non sono all'altezza”, commenta Sarangan Rangachari, vice president e general manager, Storage di Red Hat. “Red Hat Ceph Storage 4 innalza significativamente il livello di scalabilità, prestazioni e semplicità dello storage a oggetti, consentendo ai nostri clienti di far crescere il loro business senza compromettere l'efficienza operativa”.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori