Mercato PC: le aziende spingono con i loro upgrade

L'aggiornamento del parco PC a Windows 10 spinge il mercato PC, ma questo effetto non potrà durare ancora a lungo

Trasformazione Digitale Mercato e Lavoro
L'effetto dell'addio a Windows 7 si fa vedere sui numeri del mercato PC. Secondo Gartner, nel quarto trimestre del 2019 sono stati venduti circa 70,6 milioni di personal computer. Una cifra che rappresenta un incremento anno su anno del 2,3 percento. Sembra poco, ma è abbastanza per far chiudere tutto il 2019 con un leggero saldo positivo. L'anno registra infatti una crescita dello 0,6 percento rispetto al 2018, con oltre 261 milioni di PC venduti. È la prima crescita annuale dal lontano 2011.

Questi risultati derivano dalla necessità di abbandonare Windows 7 per passare a Windows 10. Una migrazione che privati ed aziende fanno prevalentemente acquistando nuovi PC. Gartner si aspetta che questo fenomeno continui anche nel corso di tutto il 2020. Sinora la spinta è infatti venuta dai mercati più sviluppati: Stati Uniti, Europa, Giappone. Ora è il turno degli altri: Cina, Eurasia, diverse nazioni della regione Asia/Pacifico.

Prevedibilmente, questa spinta alla sostituzione dei PC viene soprattutto dal mondo aziendale. Da cui proviene una domanda ancora maggiore di quella espressa sinora. E che non è stato possibile soddisfare per la relativa mancanza di processori Intel sul mercato. Il panorama del mercato PC, quindi, potrebbe essere ancora migliore.

gertner pc 4q19Lo si vede anche nei risultati dei principali produttori. Lenovo, HP e Dell hanno ulteriormente distaccato la concorrenza e insieme fanno quasi il 65 percento del mercato PC globale. Lenovo e Dell hanno registrato crescite in tutte le regioni, tranne la Asia/Pacifico per Lenovo. HP cresce un po' meno ma si mantiene forte in America e nella regione EMEA.

A proposito dell'area Europa-Mediterraneo, qui nel quarto trimestre 2019 sono stati venduti circa 21 milioni di PC. Con una crescita in volumi anno su anno del 3,6 percento. La forza di Windows 10 ha superato anche le incertezze legate alla Brexit, che comunque hanno rallentato diversi investimenti tecnologici.

Guardando in avanti, Gartner non è particolarmente ottimista. L'effetto Windows 10 prima o poi calerà e l'unico mezzo per spingere la domanda è portare innovazione nei prodotti. I PC foldable visti al CES e la promessa del 5G come tecnologia per la connettività ubiqua possono avere effetti positivi anche a breve termine. Ma per gli analisti il mercato PC è destinato comunque a calare nei prossimi cinque anni, quantomeno nel segmento consumer.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori