Logo ImpresaCity.it

MWC: nuove soluzioni da F5 Networks per abilitare i servizi 5G

Presentati strumenti e servizi che consentiranno ai service provider di ottimizzare le reti e offrire nuovi servizi

Redazione Impresacity

Raffica di novità da F5 Networks al Mobile World Congress in corso a Barcellona. Lo scopo è consentire ai service provider di lanciare nuovi servizi in ambito 5G, con il potenziamento delle soluzioni di Network Functions Virtualization (NFV), per l'ottimizzazione e la scalabilità delle reti 4G esistenti e delle nuove reti 5G, insieme ad altri miglioramenti per supportare i provider nell’accelerare la delivery dei nuovi servizi 5G e proteggere le proprie reti a ogni livello e a un nuovo piano di assistenza per soddisfare le nuove esigenze dei service provider. 

Nel dettaglio, per quanto riguarda la NFV, F5 offre soluzioni pacchettizzate semplici da acquistare, distribuire, gestire e aggiornare in un modello "use before you buy" con opzioni di abbonamento e licenze perpetue. Si tratta di un approccio ideale per gli operatori mobile e i service provider che desiderano avvalersi di infrastrutture software-based come parte integrante dell’evoluzione della propria rete. In quest’ottica, F5 amplia le soluzioni NFV con un nuovo pacchetto standalone Carrier Grade NAT (CGNAT), che comprende F5 VNF Manager e offrirà un'ampia gamma di strumenti per migrare con successo a IPv6, continuando a supportare e inter-operare con i dispositivi e i contenuti IPv4 esistenti, semplificando la pianificazione del network, il dimensionamento e la fase di acquisto. Il pacchetto CGNAT VNF sarà disponibile entro luglio 2019.

L’offerta NFV di F5 presenta anche miglioramenti dal punto di vista delle prestazioni ottenuti attraverso la tecnologia Intel Quick Assist (Intel QAT), una funzionalità del processore Intel Xeon Scalable. Il supporto di BIG-IP Virtual Edition di Intel QAT per l'accelerazione e l'offload SSL/TLS fornirà prestazioni fino a quattro volte superiori rispetto alla crittografia eseguita nel software, liberando la CPU per eseguire altre attività di delivery applicativa, tra cui ispezione del traffico a livello 7, l’applicazione delle policy e la programmabilità.

Sarà infine possibile ottenere prestazioni più elevate e un throughput maggiore anche con il supporto di BIG-IP Virtual Edition alla famiglia di adattatori di interfaccia di rete Mellanox ConnectX, che permette di raggiungere i 100Gbps. Le soluzioni F5 e Mellanox, utilizzate insieme, possono incrementare le prestazioni del piano dati a una velocità quasi lineare utilizzando driver ottimizzati che riducono il sovraccarico associato all’elaborazione dei pacchetti. Gli adattatori di rete Mellanox miglioreranno in modo significativo le prestazioni dell'intero portafoglio di soluzioni NVF di F5.

"Dopo anni di preparazione al 5G, oggi assistiamo a un notevole passo avanti, con aziende di telecomunicazioni e service provider pronti a implementare l'infrastruttura in grado di rendere questa promessa una realtà", ha dichiarato James Feger, Vice President e General Manager, Service Provider di F5. "In questo contesto vogliamo offrire soluzioni di virtualizzazione e servizi personalizzati che consentano di massimizzare gli investimenti effettuati nelle reti 4G, ottimizzando al contempo l'infrastruttura per consentire la scalabilità necessaria al deployment delle reti 5G di domani."

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 25/02/2019

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy