Logo ImpresaCity.it

Da Juniper Networks una nuova piattaforma di routing per 5G e IoT

Programmabilità al top e maggiore flessibilità caratterizzano la Universal Routing Platform MX Series 5G

Redazione Impresacity

La piattaforma MX di Juniper arriva alla quinta generazione, per fornire networking basato sia su hardware sia su software in grado di mettere i carrier e i clienti cloud e di tipo enterprise nelle condizioni ideali per fornire servizi avanzati. La nuova MX Series 5G Universal Routing Platform prevede anche una serie di innovazioni software che garantiscono la programmabilità, le performance e la flessibilità necessarie per il deployment rapido dei servizi.  

I service provider si trovano a un punto in cui crescono sempre più i costi di gestione delle reti complesse, quelle capaci di ospitare le applicazioni di nuova generazione che fanno un intenso uso delle risorse, come il 5G e i servizi gestiti basati su SD-WAN sicure. Non solo: sulla spinta dei dati generati dai sensori IoT, dal cloud computing e dal telco edge distribuito, se le reti rimangono statiche, si estenderanno a dismisura, senza contare che le attuali infrastrutture sono diventate troppo complesse, costose e vulnerabili alle cyberminacce perché i service provider possano gestire la scalabilità e l’agilità richieste da questi nuovi servizi.  

È proprio per affrontare questi problemi e supportare la nuova generazione di routing per far fronte a 5G, IoT e nuovi servizi di business, che Juniper ha realizzato MX Series 5G Universal Routing Platform con nuovi processori per una programmabilità futura quasi infinita, oltre a un 5G Control and User Plane Separation (CUPS) aperto e accelerato via hardware a garanzia di prestazioni, scalabilità e libertà di scelta, e con uno chassis universale progettato per garantire semplicità operativa, risparmio e maggiore agilità.  

Secondo quanto reso noto dall’azienda, i modelli MX10008 e MX100016 saranno disponibili nella seconda metà di quest’anno, mentre le schede Penta Silicon per MX960, MX480 e MX240 saranno disponibili nel Q1 del 2019. Infine, il supporto CUPS sarà disponibile nella prima metà del 2019.
Pubblicato il: 14/06/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud