Logo ImpresaCity.it

Komatsu sceglie i droni per mappare i cantieri

Komatsu Smart Construction acquista mille droni DJI customizzati con tecnologie di imaging tridimensionale

Autore: Redazione Impresacity

Non è certo il primo utilizzo professionale dei droni nel campo delle costruzioni ma è certamente quello più articolato. Komatsu Smart Construction ha acquistato mille droni DJI in una versione "estesa" con l'integrazione delle tecnologie di imaging tridimensionale di Skycatch, che è da tempo partner di DJI.

Le aziende coinvolte sottolineano che si tratta del "più grande ordine commerciale di droni della storia". In particolare DJI mette in evidenza che accordi di questo genere dimostrano come sia possibile realizzare combinazioni tra hardware (i droni) e software (le piattaforme di imaging e analisi dei dati) tali da adattarsi "alle necessità di qualsiasi mercato". Un fattore importante perché il futuro delle aziende produttrici di droni è strettamente legato allo sviluppo di nuove applicazioni business e professionali.

DJI e Skycatch realizzeranno insieme una flotta di droni ad hoc per Komatsu, partendo da un modello standard della prima (il Matrice 100) già pensato per le applicazioni enterprise e aggiungendovi alcuni componenti ideati dalla seconda. Lo scopo finale del progetto è permettere a Komatsu di realizzare velocemente mappe tridimensionali dei siti di costruzione. Queste mappe servono poi a Komatsu per definire gli spostamenti, all'interno dei cantieri, dei sistemi robotizzati di movimento terra che si occupano di scavi e livellamenti. Le mappe generate dai droni sono infatti combinate con i progetti digitali delle costruzioni da realizzare.

skycatch flight droni
Il sistema di DJI e Skycatch sfrutta intensamente la piattaforma High Precision di quest'ultima, che permette di eseguire la mappatura aerea in maniera più semplice e veloce rispetto alle soluzioni tradizionali. Questo anche grazie all'utilizzo di un sistema installato a terra che controlla i droni, verifica il loro posizionamento e converte subito, in locale, le rilevazioni in mappe 3D.

Secondo Skycatch il sistema progettato per Komatsu consente di "risparmiare decine di migliaia di dollari la settimana", un vantaggio importante che giustificherebbe già da solo l'investimento di Komatsu. Non è stato ufficializzato l'importo della commessa di mille droni personalizzati, ma lo si può intuire considerando i prezzi di listino dei componenti: orientativamente 3 mila dollari per ogni drone DJI e altri mille per il sistema a terra, a cui andrebbe aggiunto un abbonamento di 1.799 dollari al mese per la piattaforma High Precision.
Pubblicato il: 23/03/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

MWC 2018

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source