▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Fastweb: al via NeXXt AI Factory

È operativo il supercomputer Nvidia DGX SuperPOD per l’AI e la prima release di MIIA, il Modello Linguistico Nazionale sviluppato da Fastweb

Tecnologie

Fastweb ha ufficialmente lanciato il suo NeXXt AI Factory, il primo supercomputer Nvidia DGX SuperPOD per l’Intelligenza Artificiale operativo in Italia. Grazie a un accordo con raggiunto lo scorso anno, Fastweb è l'unica azienda in Italia ad aver acquisito 31 nodi DGX H100, assicurandosi un sistema all'avanguardia per l’AI basato sull'architettura DGX SuperPOD. NeXXt AI Factory è quindi - spiega Fastweb - il più potente supercomputer DGX SuperPOD disponibile in Italia per l’AI di proprietà di un’azienda privata.

NeXXt AI Factory è operativo all’interno di un data center di ultima generazione vicino a Bergamo ed è integrato nell’infrastruttura di Fastweb, connesso tramite una rete in fibra ottica alla piattaforma cloud dell'azienda, che comprende quattro data center e dieci nodi edge in tutta Italia. L’integrazione di NeXXt AI Factory con i quattro Security Operation Center di Fastweb assicura, nelle intenzioni, robustezza e affidabilità a tutto il sistema.

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

NeXXt AI Factory lavorerà per lo sviluppo di applicazioni AI e Gen AI come "cuore pulsante di un ecosistema dedicato all’innovazione", spiega Fastweb. Che intende mettere il supercomputer - e in particolare la prima versione del proprio LLM MIIA (Modello Italiano Intelligenza Artificiale) che fa leva sul software Nvidia AI Enterprise - a disposizione di startup, aziende, università e Pubbliche Amministrazioni per lo sviluppo di nuove applicazioni AI e Gen AI.

Proprio MIIA sta proseguendo il suo addestramento grazie agli accordi stipulati con Bignami Editori, Istat e Gruppo Mondadori. Questi accordi hanno creato il più grande e affidabile dataset in lingua italiana, con 1.500 miliardi di token, equivalenti a 11 milioni di libri: una base solida e autorevole per la continua evoluzione di MIIA, base che rispetta pienamente le normative sulla privacy e sul copyright. Lo sviluppo di MIIA va avanti anche grazie alle collaborazioni avviate con Sapienza Università di Roma e Università degli Studi di Milano-Bicocca. Una nuova release del LLM "nazionale" è prevista entro la fine dell’anno.

"L’AI rappresenta l’ultimo tassello della nostra strategia attraverso la quale vogliamo offrire ai nostri clienti business e pubbliche amministrazioni un ecosistema sempre più integrato di soluzioni digitali di nuova generazione", ha spiegato Walter Renna, amministratore delegato di Fastweb. L'obiettivo è rivolgersi innanzitutto ai settori cruciali che gestiscono dati sensibili come Sanità, Finanza, Industria e Istruzione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter