▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Anitec-Assinform: nel 2023 il digitale italiano cresce più del Pil

Prosegue la buona performance dell’ICT: entro il 2026 il mercato oltrepasserà i 90 miliardi di euro, con l’AI che farà registrare un tasso medio di crescita annua 2023-2026 attorno al 30%

Mercato e Lavoro

Un 2023 in buona salute per il mercato digitale italiano, che supera anche il Pil. Questa la fotografia scattata da Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT, durante la presentazione a Roma della pubblicazione sull’andamento del digitale in Italia.

Nel dettaglio, nei primi sei mesi del 2023 il mercato digitale ha fatto registrare un valore di 38.106 milioni di euro, con una crescita del 2,5% rispetto ai primi sei mesi del 2022. Ad avere la crescita percentuale più sostenuta sono stati i settori dei Servizi ICT (+8,8%), spinti soprattutto dal mercato Cloud (+19,8%), i Contenuti e pubblicità digitale (+6%) e i Software e soluzioni ICT (+5,7%).

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

Le stime parlano di una chiusura dell'intero 2023 su un valore di 79.209 milioni di euro, per una crescita complessiva del 2,8% e con i segmenti Servizi ICT (+9%), Contenuti e pubblicità digitale (+5,9) e Software e soluzioni ICT (+5,8%) ad avere l’andamento migliore.

Interessante il dato riguardante i prossimi anni, nei quali si ipotizza un aumento più sostenuto: +3,8% nel 2024, +4,8% nel 2025 e +5% nel 2026, con un mercato che nel 2026 potrebbe superare i 90 miliardi di euro. Nel periodo 2024-2026 tutti i comparti sono previsti in crescita.

I Digital Enabler continuano a essere un elemento di traino straordinario per lo sviluppo del mercato digitale italiano, con l’intelligenza artificiale che farà registrare un tasso medio di crescita annua tra il 2023 e il 2026 del 28,2%.


Marco Gay, Presidente di Anitec-Assinform

Entrando nel dettaglio della Cybersicurezza, il rapporto Anitec-Assinform sottolinea che nel 2023 si è avuto un ulteriore aumento degli attacchi informatici; a destare maggiori preoccupazioni sono gli impatti in termini di danni procurati. La spesa per Cybersecurity in aumento (+13% nel 2023) conferma il ruolo fondamentale che essa ricopre per supportare l’evoluzione digitale delle aziende. La crescita maggiore si sta verificando nel segmento dei Servizi di sicurezza gestiti (MSS), mentre è nella Sanità (+18,7% nel 2023) e nella Pubblica Amministrazione, sia a livello centrale (+12,7%) che locale (+13,7%), che si riscontra il maggior interesse per le soluzioni di sicurezza informatica.

Infine, il rapporto Anitec-Assinform ribadisce che la Pubblica Amministrazione rappresenta uno dei principali attori del mercato digitale, sia per la dimensione della spesa sia per le dinamiche di crescita che lo caratterizzano. Per il 2023 è prevista una crescita complessiva del 9,1%, con un corrispondente valore del mercato digitale nella PA di quasi 8 miliardi di euro.

“Malgrado l’instabilità dello scenario economico e geopolitico, l’aumento del costo del denaro, la volatilità del prezzo delle materie prime e altri fattori che gravano sulle prospettive di crescita, il mercato digitale mantiene un ruolo centrale nel guidare e far andare avanti il Paese sul doppio binario dell’innovazione e dello sviluppo della sua economia”, commenta Marco Gay, Presidente di Anitec-Assinform.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter