▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Corre il mercato europeo dell'AI

Il tasso di sviluppo del comparto sarà del 30% l'anno da qui al 2027, stima IDC

Tecnologie

Secondo le stime di IDC, il mercato europeo dell'AI dovrebbe raggiungere già quest'anno, e anche superare di poco, i 34 miliardi di dollari. Una cifra di tutto rispetto, perché porterebbe il mercato europeo a rappresentare circa il 21% di tutto il giro d'affari globale legato all'AI, proiettandolo verso una crescita media annua di quasi il 30% da qui al 2027. In quell'anno, il mercato dovrebbe muovere qualcosa come 96 miliardi di dollari.

IDC spiega che questa crescita è guidata dalla diffusione crescente dell'Intelligenza Artificiale come strumento per migliorare l'efficienza operativa dei processi e in particolare per l'ottimizzazione dell'IT.

Secondo gli analisti, al momento sono soprattutto i comparti della cyber security a raccogliere i principali usi dell'AI, in particolare per la threat intelligence, la prevenzione delle intrusioni, il controllo delle frodi online. Questo comporta tra l'altro che i settori a maggiore "intensità" di AI siano quelli più esposti alle cyber minacce, come Telecomunicazioni, PA, Finance.

Più in generale, la spesa europea in AI oggi è concentrata in maggior parte (60%) in un insieme preciso di settori di mercato: banche, servizi professionali, retail, manufacturing, telecomunicazioni. I settori invece a maggior crescita, anche se con un volume di spesa minore, sono Sanità, media, servizi consumer, utility.

Tecnologicamente, a spingere il mercato AI europeo è la domanda di tecnologie per l'AI generativa. Le aziende in questa fase stanno cercando di capire "come integrare la tecnologia nei loro prodotti e come sfruttare al massimo il suo utilizzo". Ma anche "come garantirne un uso responsabile", spiega Carla La Croce, Research Manager for Customer Insights and Analysis, IDC.

Oggi gli investimenti in AI generativa sono ancora inferiori a quelli per i casi d'uso più consolidati dell'AI, ma stanno anche crescendo più rapidamente. In particolare lo stanno facendo le applicazioni per la creazione di immagini, testi e video, che sono quelle più adottate.

Lo scenario di utilizzo è comunque ancora molto dinamico, sottolinea IDC, perché da un lato le aziende utenti stanno cercando di integrare l'AI generativa nelle applicazioni che già hanno, mentre dall'altro i vendor tecnologici stanno cercando di integrarla direttamente nelle loro piattaforme.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

AI Generativa

Speciale

Sviluppo Software

Speciale

L’Ecommerce B2B in azione

Speciale

Speciale Mobile World Congress 2024

Webinar

Dopo CentOS, tutto quello che serve sapere sull’evoluzione del sistema operativo enterprise

Calendario Tutto

Giu 18
IDC Security Forum 2024
Giu 18
Il supporto di Gyala per ottenere la compliance alla NIS2: tecnologia e consulenza
Lug 04
#MeseDelCanale - L'intelligenza artificiale come acceleratore strategico per il canale

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter