Fastweb: le nuove reti al servizio di tutti

Per Fastweb lo sviluppo delle nuove tecnologie di comunicazione porta non solo nuovi servizi, ma anche obiettivi di inclusività e digitalizzazione

Trasformazione Digitale

Responsabilità sociale, sostenibilità ambientale e, ovviamente, sviluppo infrastrutturale. Sono i tre capisaldi della strategia che Fastweb ha definito per il prossimo futuro. E che vede proprio le infrastrutture di comunicazione ad alte prestazioni come la base non solo per nuovi servizi tecnologici ma anche per, più in generale, gli obiettivi di inclusività ed ecosostenibilità (la società ha stabilito diventare carbon neutral entro il 2025) che oggi si pongono le imprese e la società nel suo complesso.

Dalla connettività comunque si parte. E in questo senso Fastweb sottolinea il raggiungimento dei target del suo piano Next Generation 2025. A fine 2021, circa 400 città medio-piccole delle "aree grigie" del Paese sono state raggiunte dalla rete Ultra FWA, con velocità fino a 1 Gbps. Entro il 2025 saranno duemila, secondo Fastweb, i Comuni raggiunti dalla nuova tecnologia, per una copertura complessiva di 12 milioni di case.

Ultra FWA è una rete mista fibra-radio. La connessione è in fibra ottica fino all'antenna 5G più vicina all'abitazione dell'utente. Dall'antenna Fastweb la comunicazione dati è in 5G sino al CPE 5G installato da Fastweb sul tetto o sul balcone dell'abitazione, poi diventa una connessione WiFi sino al modem fastweb e da questo ai vari dispositivi connessi. A proposito di 5G, la rete mobile di nuova generazione Fastweb ad oggi copre oltre mille Comuni, pari al 45% della popolazione nazionale. L’obiettivo è arrivare a coprire il 90% della popolazione entro il 2025.

In ambito cloud, Fastweb si pone l’obiettivo di potenziare la propria rete di data center, che già vede due infrastrutture primarie a Milano e a Roma, attraverso la realizzazione entro il 2025 di 40 nodi edge. Si tratta di server localizzati e distribuiti in modo capillare sul territorio nazionale per portare la potenza di calcolo sempre più vicina al cliente e abilitare applicazioni che richiedono bassissimi tempi di latenza.

Sul fronte cyber security, Fastweb inaugura un nuovo Security Operation Center a Bari. Un secondo polo - operativo 24 ore su 24, gestito da un team di specialisti - che si affianca al SOC di Milano per offrire ai clienti accesso alle professionalità e alle soluzioni più avanzate di protezione informatica.

Fastweb "si propone di fare la differenza", dichiara la società, anche lato formazione digitale. Trasformando la Fastweb Digital Academy in un hub di formazione digitale integrato nella propria offerta. Oltre ai tradizionali corsi in presenza e virtuali dedicati alle professioni digitali, la Digital Academy renderà progressivamente disponibili on demand sempre più contenuti su competenze digitali di base e avanzate.

Soprattutto, i corsi della Digital Academy diventano una parte integrante dell’offerta di connettività di Fastweb: i clienti avranno una corsia preferenziale per accedere ai corsi in aula e fruiranno in anteprima di tutti i contenuti digitali. Anche grazie a queste evoluzioni, entro il 2025 Fastweb punta ad accrescere le competenze digitali di cinquecentomila persone.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori