Microsoft, le competenze digitali per crescere

Con 2 milioni di persone formate al proprio attivo, il piano Ambizione Italia #DigitalRestart rilancia con nuovi obiettivi e ulteriori partnership

Trasformazione Digitale Mercato e Lavoro
Due milioni. Ha raggiunto questa quota il numero delle persone raggiunte dalle iniziative di formazione e riqualificazione professionale nell’ambito dell’iniziativa di Microsoft Ambizione Italia #DigitalRestart, lanciata due anni fa. La metà delle persone ha svolto attività formative negli ultimi sette mesi, portando così l’azienda ad anticipare il suo obiettivo di formare 3 milioni di persone entro settembre 2022, come è stato annunciato a fine novembre durante l’evento Microsoft Skilling: le nuove competenze che fanno crescere l’Italia, dedicato alle iniziative di Microsoft Italia e dei suoi partner a supporto della diffusione di competenze digitali. 

Quando abbiamo lanciato il piano Ambizione Italia #DigitalRestart, tra le intenzioni c’era anche quella di contribuire a colmare lo skill gap tra domanda e offerta. E oggi, sulla base dei risultati ottenuti, visto che l’obiettivo iniziale di1,5 milioni di persone è stato abbondantemente superato, abbiamo deciso di accelerare il passo, con il nuovo ambizioso traguardo di 3 milioni di persone formate entro il prossimo settembre, sempre con la formazione ampia da noi proposta, con corsi digitali e in presenza", ha spiegato Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia, sottolineando che “tra gli insegnamenti che abbiamo ricavato da questa esperienza, spicca in primo luogo che, per quanto ambiziosi, si tratta di obiettivi che possono essere raggiunti, grazie anche all’ampio numero di persone che dedicano tempo alla formazione continua, e soprattutto che ‘l’unione fa la forza’, perché insieme ai nostri partner, ai nostri clienti e alle Università abbiamo trovato la ricetta del successo: possiamo davvero continuare a dare opportunità alle persone e al Paese”. 

microsoft 30 11 21 0
Nel dettaglio, ha proseguito Silvia Candiani, oggi “il nodo cruciale è dato dalle competenze digitali, su cui si investe ancora troppo poco: servono esperti in AI, Cloud, Cybersecurity, figure professionali esperte di green tech, per fare leva sul digitale per garantire un business che sia più sostenibile, sfida globale davvero urgente. Grazie ai fondi previsti dal Pnrr destinati alla formazione del capitale umano, abbiamo davanti a noi un’opportunità senza precedenti, ed è per questo che insieme ai nostri partner mettiamo a disposizione una piattaforma completa e scalabile con programmi di formazione e innovazione tecnologica per aiutare le imprese di tutti i settori e tutti i professionisti ad accelerare sul digitale e crescere”. 

microsoft 30 11 21 1
Più specificamente, nel quadro di Ambizione Italia #DigitalRestart, Microsoft Italia si avvale della collaborazione dell’ecosistema di partner per lo sviluppo delle Academy, ovvero corsi di formazione e aggiornamento per i giovani che si affacciano per la prima volta al mondo del lavoro e per i professionisti già affermati attraverso le quali acquisire competenze digitali avanzate, richieste dalle aziende e non ancora disponibili sul mercato. Cloud, Business Application, Intelligenza Artificiale, Sicurezza e Business Application i temi più seguiti.  

Nel solo 2021, è stato sottolineato, sono state 165 le Academy avviate con i partner distribuiti su tutto il territorio italiano che hanno visto il coinvolgimento di 3000 persone, tra studenti, neo diplomati, neo laureati e professionisti.  Oltre 4000 persone hanno invece seguito formazione online per acquisire competenze digitali avanzate su Cloud Champion, programma gratuito offerto da Microsoft Italia per aiutare le aziende a far crescere il proprio business attraverso il cloud. In totale sono oltre 5000 le persone che hanno ottenuto una certificazione sui programmi e applicazioni Microsoft.  

Da oggi, fa sapere l'azienda, si aggiunge anche la Microsoft ESG Academy, il primo corso di formazione che integra moduli per l’acquisizione di competenze digitali e nozioni legate alla sostenibilità, tema sempre più cruciale anche nel mondo del lavoro. Il corso, Microsoft ESG Academy, in partenza il prossimo anno in modalità self learning e webcast a cura del partner ESGacademy, consentirà ad aziende, studenti e persone in cerca di occupazione di avvicinarsi al mondo della sostenibilità e delle tecnologie per supportare le organizzazioni in questa sfida globale.  

Anche sul fronte delle nuove applicazioni create con strumenti di sviluppo Microsoft, partiranno nelle prossime settimane e agli inizi del 2022 a Bari, Milano, Roma, Padova, Napoli e Torino i corsi per diventare Sviluppatore in collaborazione con Generation Italy, la fondazione no-profit fondata nel 2014 da McKinsey & Company e che oggi opera in 16 Paesi. Il percorso, della durata di 14 settimane e indirizzato a giovani dai 18 ai 29 anni, è completamente gratuito e consentirà di formare figure professionali in grado creare siti e applicazioni web in tutte le sue componenti. A chiusura del corso, a tutti gli studenti è garantito almeno un colloquio di lavoro con aziende partner del progetto alla ricerca di queste professionalità. 

microsoft 30 11 21 2
Non solo: Microsoft Italia ha anche annunciato l’avvio di nuovi percorsi di formazione in collaborazione con Agic, nell’ambito dell’AiCademy, progetto di esperti nell’ambito delle risorse umane e dell’Information Technology per promuovere skill tecniche e trasversali con l’obiettivo di formare una nuova generazione di professionisti. Non solo l’acquisizione di Technical Skills – in particolare per approfondire tecnologie Microsoft quali Azure, Microsoft 365, Dynamics 365, Power Platform – ma anche moduli dedicati alle Role Skill, con contenuti specifici e trasversali su determinati ruoli aziendali come il consulente, il project manager o l’account manager e training specifici per potenziare le proprie Soft Skill, in ambito comunicazione, collaborazione e dinamiche di team work. In particolare nei prossimi mesi saranno avviati percorsi per formare figure professionali junior, con l’obiettivo di agevolarli nell’ingresso nel mondo del lavoro. 

Inoltre, dopo una prima fase del programma formativo che ha coinvolto la Rete dei Centri di Orientamento al Lavoro (COL) di Roma Capitale, la città di Bari e la città di Palermo, Ambizione Italia per i Giovani verrà avviato con modalità specifiche anche a Milano, Rovigo e in Basilicata. Il progetto, nato dalla ormai consolidata collaborazione di Microsoft Italia e Fondazione Mondo Digitale si traduce in un percorso di formazione per intercettare i giovani e i cittadini che maggiormente hanno bisogno di integrare competenze, approfondire o esplorare ambiti professionali ancora sconosciuti per potersi inserire in modo efficace nel mercato del lavoro.  

Nel segno delle PMI, Microsoft Italia e Unicredit hanno confermato la propria partnership per supportare la crescita delle Piccole e Medie Imprese, combinando competenze digitali e finanziarie, anche con un piano strutturato per sostenere e formare le imprese, fornendo competenze, tecnologia, strumenti per una crescita sostenibile.  

Infine, durante l’evento è stato ribadito che Microsoft Italia continua la collaborazione con CRUI, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, e conferma anche per questo anno accademico, ampliandone lo scopo, una iniziativa volta ad aiutare l’incontro di domanda e offerta tra aziende alla ricerca di professionisti del digitale e studenti e neolaureati alla ricerca di un’occupazione.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Webinar

Advanced Cluster Security: come si mette davvero al sicuro il cloud

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter