Siemens, tecnologie e competenza a servizio della Digital Enterprise

Tecnologie, competenza, organizzazione e strategia: così Siemens si candida a miglior partner dell’impresa manifatturiera italiana nelle sfide dettate dalla Transizione 4.0. E per chi vuole toccare con mano subito le sue soluzioni, i Digital Enterprise Experience Center di Milano e Piacenza sono sempre aperti con spazi dedicati ai maggiori temi della trasformazione digitale

Industria 4.0
Affiancare le imprese manifatturiere italiane nel migliore percorso di trasformazione digitale: questo l’impegno di Siemens nei confronti di un mercato chiamato ad affrontare nuove sfide per riuscire a cogliere tutti i benefici del Piano Nazionale Transizione 4.0, uno dei principali mattoni su cui si fonda il Recovery Fund italiano. “Ciò che mettiamo a disposizione sono soluzioni tecnologiche d’eccellenza, competenze, organizzazione e strategia” afferma Giuliano Busetto, Head of Digital Industries di Siemens, sottolineando come l’indice di produzione del manifatturiero italiano sia ormai in rapida ripresa dopo il crollo dell’anno scorso causato dalla pandemia. “A livello globale l’Italia si sta dimostrando molto dinamica, con una forte espansione della produzione e dei nuovi ordini: il livello di digitalizzazione delle nostre Pmi è, però, ancora al di sotto della media europea e questo apre un importante percorso di rinnovamento in cui Siemens si candida a miglior partner, anche delle realtà più piccole” prosegue Busetto.
slide1Fondamentale è lavorare sulla competitività, riducendo il gap con le realtà maggiori: solo così si potrà sbloccare il potenziale ancora inespresso. Anche le imprese più piccole possono raggiungere questo obiettivo, concentrandosi su una maggiore ricerca d’efficienza, sulla rivisitazione dei singoli processi e sulla creazione di nuovi modelli di business. “Le sfide del mercato sono tutte legate alla velocità, alla flessibilità, alla qualità, all’efficienza, all’ambiente, alla salute e alla sicurezza: tutti temi su cui Siemens è pronta ad affiancare le imprese manifatturiere italiane con un portfolio di tecnologie decisamente innovative” rimarca Busetto, ricordando come il vendor sia stato un pioniere nel connubio automazione-It per aumentare la produttività delle imprese.

Questa sua capacità di anticipare il futuro ha portato spesso ad acquisizioni strategiche: operazioni in cui Siemens ha investito complessivamente oltre 10 miliardi di dollari. Il risultato di questi investimenti è una realtà che oggi in grado di rispondere perfettamente alle richieste del mercato in termini di software, automazione e servizi, mettendo a disposizione un’offerta ampia e integrata non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche delle risorse e delle competenze. Pur lavorando in business unit diverse, queste risorse sono infatti in grado di collaborare in modo trasversale per garantire ad ogni azienda la migliore soluzione trasformativa: una soluzione che in generale prevede un’integrazione verticale tra OT e IT, mettendo in condivisione i dati per ottimizzare i processi e altre valutazioni. Spazio, quindi, a field device, controller, industrial edge, software per integrazioni verticali, Cloud/Mindshpere (il sistema operativo aperto di Siemens) per arrivare fino alla piattaforma low-code Mendix.
slide7Moltissime le tecnologie a servizio della Digital Enterprise proposta da Siemens, alcune anche non strettamente appartenenti all’ambito della produzione, come 5G, cognitive intelligence e blockchain. “Siamo pronti ad accompagnare qualsiasi impresa nel suo percorso di trasformazione, mettendo a disposizione un team capace di offrire servizi completi: dall’assessment sulla maturità digitale dell’impresa al supporto implementativo, fino alle ottimizzazioni continue” chiarisce l’Head of Digital Industries, che aggiunge “puntiamo a raggiungere tutte le aziende attraverso una presenza capillare sul territorio. Un contatto assicurato anche dai nostri partner specializzati, gli Advanced Solutions Partner, system integrator impegnati a portare innovazione tecnologica e soluzioni digitali ‘chiavi in mano’ in tutte le imprese e linee produttive dei clienti”.
giuliano busettoGiuliano Busetto, Head of Digital Industries di SiemensDex e Competence Center per diffondere la cultura della Transizione 4.0
Per avvicinare il mercato ai temi della trasformazione digitale, Siemens mette a disposizione in Italia due Digital Enterprise Experience Center, uno con sede a Milano e l’altro a Piacenza. Si tratta di strutture in cui qualsiasi realtà può toccare con mano le tante soluzioni realizzate da Siemens, testandole e mettendole alla prova. A differenziarle è un focus più orientato al software, alla Data analytics e alla piattaforma integrata MindSphere per le applicazioni Industria 4.0 per quanto riguarda il Dex di Milano, mentre l’Experience Center di Piacenza è più orientato all’hardware ed è arricchito da un’area espositiva particolarmente estesa. “In comune i due Dex hanno l’aspetto della sperimentazione e la capacità di evolvere negli anni, stando sempre al passo con le necessità espresse dalle imprese” afferma Giuseppe Biffi, Digital Enterprise Expert di Siemens, rimarcando che la struttura di Milano si occupa anche di formazione sulle tecnologie emergenti.

La diffusione della cultura della Transizione 4.0 è, poi, promossa da Siemens attraverso la sua partecipazione ai Competence Center di Milano, Torino e Bologna promossi dal Ministero dello Sviluppo economico. Qui il suo impegno si declina in un investimento complessivo di circa 2 milioni di euro tra tecnologie, liquidità e risorse per la formazione e la manutenzione degli impianti. Dal punto di vista tecnologico, in particolare, il contributo di Siemens al Centro di Competenza MADE ospitato all’interno del Politecnico di Milano si concretizza oggi nella convergenza di soluzioni software per la progettazione e la simulazione della produzione e soluzioni hardware per la sua effettiva realizzazione ed esecuzione. Tre, nello specifico, i casi d’uso che vedono il vendor protagonista nell’area dedicata al Digital Twin, al Virtual commissioning e alla produzione snella: il digital twin del prodotto e dell’intero processo manifatturiero realizzato con software di virtual commissioning e plant simulation; le soluzioni per la gestione della produzione in ottica lean 4.0 i dispositivi software di data analytics per la tracciabilità 4.0 dei flussi produttivi e logistici.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori