VMware e Infinidat insieme per affrontare le minacce alla sicurezza Edge e IoT

Realizzato un framework convalidato per creare infrastrutture di sicurezza coerenti e innovative in un ambiente Software Defined Data Center

Sicurezza Cloud
Infinidat e VMware uniscono le forze per fornire una soluzione completa di software-defined data center che permetta di fronteggiare le moderne minacce legate alla sicurezza IoT e Edge.

In dettaglio, il framework VMware Validated Design (VVD) è completato dalle soluzioni storage su scala multi-petabyte di Infinidat, che consentono di ottenere scalabilità, prestazioni, efficienza dei costi e un volume dei dati mai raggiunti prima, migliorando al contempo la visibilità, il controllo e la riduzione dei rischi.

Questo framework, spiega una nota, affronta e fornisce una soluzione a tre sfide chiave: protezione dalle minacce mirate alla sicurezza IoT e Edge; miglioramento della gestione della rete tramite una piattaforma di monitoraggio della sicurezza back-end scalabile, progettata per l'analisi dei dati provenienti dal CPE corrente e in evoluzione; e infine garantire la conformità e l’efficienza operativa, in modo che siano entrambi verificabili e scalabili, oltre che convenienti in termini economici.

"Le reti connesse Edge e IoT rappresentano un rischio significativo per la sicurezza, in quanto ampliano la vulnerabilità della rete IT aziendale. In risposta a questo rischio, Infinidat e VMware offrono un framework convalidato grazie al quale i clienti in essere e quelli futuri potranno creare infrastrutture di sicurezza coerenti e innovative in un ambiente SDDC (Software Defined Data Center)”, sottolinea Ken Steinhardt, Field CTO di Infinidat.  

"La riduzione del rischio nel panorama delle minacce IoT è la priorità assoluta nell'agenda tecnologica di ogni CIO", continua Ken Steinhardt, Field CTO di Infinidat. "È stimolante dare il via a un dialogo affermando di essere in grado di aumentare la sicurezza nel rilevamento delle minacce e in parallelo ridurre il rischio di violazioni dei dati, frodi o furti IP. Questa collaborazione è un significativo passo avanti per affrontare tale vulnerabilità".
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori