Veeam, un’acquisizione per accelerare la protezione di workload nativi Kubernetes

Con la piattaforma di data management di Kasten verrà accelerato il deployment di applicazioni container-based

Cloud
Per un controvalore di 150 milioni di dollari in contanti e azioni, Veeam ha acquisito Kasten, attiva nel mercato Backup e Disaster Recovery per la piattaforma Kubernetes. Grazie a questa nuova acquisizione, Veeam integrerà Kasten all’interno della propria piattaforma di Cloud Data Management, per garantire protezione dei dati e semplificare in modo decisivo la gestione dei dati all’interno delle aziende.

La rapida diffusione di applicazioni che utilizzano architetture basate su microservizi all’interno delle aziende, ha favorito la nuova metodologia DevOps per lo sviluppo di applicazioni: come noto, i container sono un elemento critico di queste nuove infrastrutture, e Kubernetes si è rapidamente imposta come piattaforma di container orchestration di riferimento, creando un’opportunità di mercato importante per soluzioni che, all’interno di un’unica piattaforma per la protezione dei dati, includano ambienti virtuali, fisici, cloud e Kubernetes.  

Veeam, si legge in una nota, riconosce l’importanza strategica di questo ambiente, la crescente importanza di fornire soluzioni di data management moderne che siano strettamente integrate con Kubernetes, e la crescita di DevOps per migliorare la qualità, aumentare la scalabilità e accelerare la delivery di applicazioni, riducendo al contempo le complessità di gestione. Con Kasten K10 Data Management Platform, Veeam potrà ora fornire alle aziende un sistema di semplice utilizzo, scalabile e sicuro per il backup di Kubernetes e lo spostamento di applicazioni, il tutto garantendo una semplicità operativa senza precedenti.  

La piattaforma Kasten K10 continuerà a essere disponibile in modo indipendente, ma sarà anche integrata all’interno di Veeam Backup & Replication per offrire alle aziende una soluzione di data management completa. Insieme, la protezione garantita da Kasten per i workload container e il supporto di Veeam per virtual machine, server fisici, applicazioni SaaS e workload cloud rappresenteranno per le aziende un insieme di tecnologie all’avanguardia all’interno di un’unica piattaforma per la protezione dei dati.  

Veeam è nata per offrire la migliore soluzione per la protezione dei dati all’interno di infrastrutture virtuali e moderne, e abbiamo continuato ad ampliare la nostra offerta includendo protezione per gli ambienti fisici e cloud”, ha commentato Danny Allan, Chief Technology Officer and Senior Vice President of Product Strategy di Veeam. “L’acquisizione del nostro partner Kasten rappresenta un ulteriore, importante passo per supportare i nostri clienti nel percorso di adozione di soluzioni container, assicurando loro protezione dei workload nativi Kubernetes in ambienti on-premises e multicloud. Questo importante annuncio conferma l’impegno di Veeam nel fornire la piattaforma di Cloud Data Management leader di mercato, che supporterà la protezione dei dati per applicazioni container based create in ambienti Kubernetes”.  

Kasten opererà come Business Unit Kubernetes a sé stante all’interno di Veeam. I fondatori di Kasten, Niraj Tolia e Vaibhav Kamra, saranno a capo della Business Unit, rispettivamente in qualità di President e General Manager e di Chief Technology Officer. Tutti i team vendite, marketing, R&D e customer service resteranno intatti, per continuare a focalizzarsi sulla crescita del business con maggiori investimenti in personale e risorse.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori