Pure Storage, più as-a-service con un occhio a Kubernetes

Con Portworx Enterprise 3.0, i team responsabili delle piattaforme possono abilitare Kubernetes su scala con livelli di prestazioni e affidabilità di nuova generazione in pochi secondi

Cloud

Da Pure Storage arriva un nuovo servizio completamente gestito per Portworx Enterprise, ideato allo scopo di fornire un data plane Kubernetes-ready a ogni sviluppatore che lavora su applicazioni containerizzate.

Con Portworx Enterprise 3.0, la piattaforma che sta alla base di questo nuovo servizio interamente gestito, i team DevOps possono abilitare app Kubernetes mission-critical in produzione con livelli di scalabilità elastici e una ineguagliata disponibilità dei dati. L'intera suite di proposte Portworx può ora essere fruita come servizio completamente gestito dagli utenti di Amazon EKS, Red Hat OpenShift e di qualunque altro servizio Kubernetes, interamente gestito o in distribuzioni upstream).

Il servizio completamente gestito, dettaglia una nota, si traduce in facilità di utilizzo e maggior rapidità di deployment di dati Kubernetes su qualsiasi ambiente storage in cloud oppure on-premise. Di conseguenza, i team DevOps e di piattaforma riescono a operare e scalare app containerizzate in produzione nell'arco di pochi secondi anziché intere settimane o persino mesi. Il servizio interamente gestito offre un'esperienza intuitiva, senza necessità di installazione e semplice da amministrare, ideale per gli utenti che non possiedono competenze nell'ambito dei container, semplificando così con pochi click le operazioni Day 0 e Day 2 sui cluster Kubernetes.

Con la release 3.0 di Portworx Enterprise, Portworx continua a estendere i limiti di prestazioni e affidabilità dei workload containerizzati all'interno di una piattaforma dati unificata per lo storage a file, a blocchi e a oggetti.

Inoltre, la nuova funzione PX-Fast fornisce le migliori prestazioni del settore ai servizi dati a bassa latenza come Kafka, Elastic e MongoDB con necessità di ingestione rapida, nonché un throughput elevato ai workload come OLTP, OLAP e ML. PX-Fast fa apparire lo storage di dati Kubernetes per app e dati containerizzati come se fosse storage locale.

Non solo: la funzionalità Near-Sync DR estende le attuali capacità di disaster recovery di Portworx per ottenere il valore di RPO più basso possibile nella replica tra due cloud region o data center geograficamente distanti, offrendo alle aziende la possibilità di raggiungere il livello di business continuity desiderato.

Infine, la funzionalità Object Storage Service mette a disposizione un'ulteriore interfaccia storage (oltre allo storage a file e a blocchi) per i workload containerizzati. Grazie a questa funzione, gli utenti possono gestire e accedere a bucket di storage a oggetti con integrazione nativa Kubernetes per fruire di un'unica esperienza omogenea sugli store S3 sia on-premises che in cloud.

La mission di Portworx è sempre stata quella di aiutare i team responsabili delle piattaforme a offrire ai loro sviluppatori una piattaforma dati Kubernetes-ready di livello enterprise in modo veloce, semplice e scalabile. Mettendo a disposizione un servizio completamente gestito per Portworx, la migliore tra le piattaforme dati Kubernetes, estendiamo l'esperienza cloud a ogni infrastruttura storage per qualsiasi sviluppatore che desideri lavorare con app Kubernetes in produzione”, commenta Murli Thirumale, VP & GM della Cloud Native Business Unit di Pure Storage.

"Red Hat OpenShift è la principale piattaforma Kubernetes enterprise del settore che fornisce una base uniforme sulla quale gli sviluppatori possono costruire, implementare, gestire e scalare più velocemente applicazioni containerizzate in ambienti ibridi e multi-cloud fino ad arrivare all'edge. Le proposte Portworx per la gestione e la protezione dei dati aiutano a concretizzare importanti casistiche per l'impiego di workload Red Hat OpenShift in produzione. Con questo nuovo servizio cloud gestito targato Portworx, Pure Storage risponde al crescente interesse della clientela verso un'unica piattaforma che fornisca agli sviluppatori storage, migrazione e gestione dei dati as-a-service in combinazione con Red Hat OpenShift, e dimostra l'efficacia di un ecosistema di partner che collaborano insieme per supportare al meglio le esigenze dei nostri clienti", aggiunge Chris Gray, Vice President, North America Partner Ecosystem di Red Hat.

Portworx ha anche introdotto un tier gratuito per sempre di Portworx Backup, il principale servizio per il backup e la protezione dei dati Kubernetes. I team responsabili delle piattaforme possono ora iniziare a usare il servizio Portworx Backup interamente gestito senza alcuna limitazione di funzionalità per proteggere fino a 1TB di dati gratuitamente. Ogni istanza di backup può gestire centinaia di cluster Kubernetes. La versione gratuita e completamente gestita di Portworx Backup può essere utilizzata a tempo indefinito da tutte le aziende che sono alla ricerca di un servizio di protezione dati di livello enterprise per mettere al sicuro i loro workload Kubernetes in pochi click.

Portworx Enterprise 3.0 e il servizio completamente gestito saranno disponibili a inizio 2023.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter