Commvault: estesa la protezione automatizzata in cloud dei workload Kubernetes

Miglioramenti completamente automatizzati in termini di gestione, replica, migrazione e sicurezza lungo l’intero portafoglio di offerta

Cloud

Si estende la protezione di Commvault per i workload Kubernetes, con miglioramenti completamente automatizzati in termini di gestione, replica, migrazione e sicurezza, che riguardano l’intero portfolio dell’offerta specifica.

Le nuove funzionalità, fornite attraverso le offerte Commvault Complete Data Protection e Metallic, offrono una gestione semplice e una protezione di livello enterprise per ambienti ibridi multi-cloud. Sempre più spesso, infatti, le aziende adottano Kubernetes per modernizzare i loro ambienti e accelerare la migrazione delle applicazioni verso il cloud: per esempio, nelle stime di Gartner, entro il 2025 l'85% delle aziende globali eseguirà applicazioni containerizzate in produzione.

Integrando la protezione di Kubernetes nel proprio portfolio, Commvault consente alle aziende di innovarsi, con miglioramenti quali, in primo luogo, protezione e ripristino cloud-native completi per l'intero ecosistema Kubernetes, compresi cluster completi, namespace e protezione delle certificazioni ETCD e SSL; inoltre, vi sono test di sviluppo ed eventi del ciclo di vita più rapidi e semplici con migrazioni senza soluzione di continuità delle applicazioni Kubernetes tra cluster, distribuzioni, versioni e storage; infine, si ha un disaster recovery economicamente efficiente grazie alla sostituzione delle applicazioni business-critical offsite per il ripristino delle applicazioni on-demand, senza infrastrutture a lungo termine.

"Utilizzando la piattaforma unica di Commvault, siamo in grado di monitorare e valutare in modo preventivo i rischi, mitigare le minacce informatiche al business e proteggere tutti i workload, compreso Kubernetes, nel multi-cloud - riducendo il nostro OPEX fino al 40% rispetto a soluzioni precedenti. Commvault si è rivelata la soluzione più efficace a supporto della nostra strategia di crescita e del nostro percorso di trasformazione digitale, senza impatti su produttività e servizio clienti", conferma Bruno Bianchini, Head of Infrastructure & Technological Services - Global Digital Solutions di Enel.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter