Nutanix, il fondatore e CEO Dheeraj Pandey lascia la società

Alla vigilia dell’evento mondiale .NEXT Digital Experience, il CEO annuncia un altro ottimo trimestre e fa sapere che lascerà la società appena sarà stato nominato il successore

Cloud
Cresce l’attesa per .NEXT Digital Experience, e non solo per i ricchi contenuti preannunciati. L’evento di Nutanix, previsto rigorosamente in digitale per la prossima settimana, si svolgerà anche su una nota inedita, in quanto vedrà anche la partecipazione del proprio CEO dimissionario. Con una mossa che ha sorpreso praticamente tutti, dagli analisti ai partner ai clienti, Dheeraj Pandey, Fondatore, CEO e Chairman di Nutanix, ha infatti annunciato a fine agosto l’intenzione di lasciare l’azienda da lui fondata poco più di dieci anni fa.  

Il repentino annuncio è giunto insieme a quello dei risultati finanziari del quarto trimestre fiscale dell’azienda, che si sono rivelati ancora una volta solidi, battendo le aspettative degli analisti di mercato, e soprattutto all’altro annuncio inaspettato: quello che la società di private equity Bain Capital diventerà il maggiore azionista di Nutanix attraverso l’acquisto di titoli convertibili per un controvalore di 750 milioni di dollari, con un’operazione che si concluderà entro il prossimo mese di settembre. 

nutanix next 3 1
Insomma, anche se gli investitori hanno mostrato di apprezzare gli annunci, facendo balzare di più del 15 per cento il valore delle azioni Nutanix, ce n’è a sufficienza per scatenare più di una dietrologia, ma Dheeraj Pandey ha tenuto a sottolineare checo-fondare e guidare Nutanix negli ultimi 11 anni è stata l'esperienza più gratificante della mia carriera professionale. Guidato dalla visione di rendere l'infrastruttura IT così semplice da diventare invisibile, il nostro team ha trasformato Nutanix in un protagonista del software per cloud e un pioniere nelle soluzioni per le infrastrutture di cloud ibrido".  

Non solo, ha proseguito Pandey, “con i nostri ottimi risultati finanziari del quarto trimestre e il nostro stack software completo, siamo ben posizionati, mentre l'investimento da 750 milioni di dollari di Bain Capital Private Equity sottolinea la forza del nostro business e garantisce una solida base finanziaria per sfruttare le significative opportunità future. Sono fiducioso che non ci sia momento migliore per me per fare questa transizione verso un nuovo Ceo che possa guidare Nutanix nel suo prossimo decennio di crescita e successo”.  

In ogni caso, Dheeraj Pandey ha chiarito che continuerà a svolgere il proprio compito finché non sarà stato trovato un nuovo CEO: al riguardo, il Consiglio di amministrazione di Nutanix ha già avviato la ricerca di un sostituto, e la società ha fatto sapere di aver annunciato il ritiro di Pandey prima che sia stato nominato un successore allo scopo di “allargare il più possibile la ricerca, cosa che non sarebbe fattibile se questa avvenisse in modo confidenziale”.

Sia come sia, se la tempistica e le modalità dell’annuncio hanno suscitato qualche curiosità, hanno anche ridato fiato alle ipotesi, ricorse più volte in passato, della possibile acquisizione di Nutanix da parte di qualche grande vendor dell’IT. Ma questa è una storia ancora da scrivere.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori